Sport


Somalia: cosi' i giovani calciatori sfidano i divieti degli Shabab


Per gli islamici lo sport e' satanico, ma l'under-17 non rinuncia agli allenamenti

Mogadiscio, 12 lug. - (Aki) - Mentre la battaglia dei combattenti islamici Shabab contro il calcio sembra aver superato le frontiere somale, colpendo la capitale ugandese Kampala, a Mogadiscio la nazionale under-17 ha deciso di sfidare il gruppo estremista, che gią controlla il sud del paese e parte della capitale. Gli Shabab non hanno finora rivendicato la duplice esplosione a Kampala, che ieri ha fatto 64 vittime tra gli spettatori della finale dei Mondiali di calcio, ma per le autoritą dell'Uganda ci sono pochi dubbi sul fatto che l'attacco porti la loro firma.


 

stampa          invia

Approfondimenti

In evidenza

i servizi
mail Adnkronos

Medfilmfestival