GOLFO: BATTAGLIA - APPROVVIGIONAMENTI SICURI
GOLFO: BATTAGLIA - APPROVVIGIONAMENTI SICURI

ROMA, 15 GEN. (ADNKRONOS) - ''SE IL GOLFO SI INFIAMMA, IN ITALIA NON AVVERRA' NULLA DI PARTICOLARMENTE RILEVANTE SOTTO IL PROFILO DEGLI APPROVVIGIONAMENTI''. L'INVITO ALLA CALMA E' DEL MINISTRO DELL'INDUSTRIA ADOLFO BATTAGLIA IMPEGNATO IN QUESTE ORE A DEFINIRE GLI ULTIMI DETTAGLI DEL PIANO DI EMERGENZA ENERGETICA CHE SCATTERA' IN CASO DI GUERRA.

''PER QUANTO RIGUARDA IL PETROLIO -HA SPIEGATO IL MINISTRO- ABBIAMO GIA' STUDIATO E PREDISPOSTO IL DA FARSI: UTILIZZEREMO UNA PARTE DELLE NOSTRE SCORTE, SOSTITUIREMO UNA PARTE DEL PETROLIO UTILIZZATO NELLE CENTRALI ENEL CON ALTRI CARBURANTI, E BASTERA' PER IL RESTO UNA UNICA MISURA RELATIVA AD UN MODESTO DECREMENTO DEI CONSUMI''.

''L'ECCITAZIONE E LE NOTIZIE CHE VEDO TRASPARIRE -HA CONTINUATO BATTAGLIA- SONO DEL TUTTO PRIVE DI FONDAMENTO. IL PROBLEMA CHE SI PONE NON E' LA MANCANZA FISICA DI PETROLIO, CHE, AL CONTRARIO, E' ABBONDANTE NEL MONDO, MA UN EVENTUALE AUMENTO DI PREZZI, CHE BISOGNA RIUSCIRE A CALMIERARE SUL PIANO INTERNAZIONALE''. (SEGUE)

(TES/pe/adnkronos)