GOLFO: GLI SCENARI DI GUERRA (4)
GOLFO: GLI SCENARI DI GUERRA (4)

Tuttavia l'uso di armi chimiche potrebbe essere seguito da una ritorsione americana, dato che non tutti i quantitativi di munizioni chimiche (soprattutto nervini avanzati) sono stati ritirati e distrutti dai depositi in Germania. Una ritorsione, anche se soltanto limitata alle truppe irachene, potrebbe avere effetti catastrofici sulla tenuta di quelle forze.

Anche se privo della superiorita' aerea, Saddam puo' tentare una accanita resistenza, a patto che lo sfondamento immediato del fronte non provochi il panico fra truppe abituate a lunghe battaglie difensive statiche contro un nemico poco sofisticato. Inoltre se la sua aeronautica difficilmente potra' reggere il confronto con quella alleata, le sue numerose e relativamente moderne batterie contraeree di missili e cannoncini potrebbero imporre un alto pedaggio agli aerei ed elicotteri attaccanti.

Una delle maggiori incognite per i due avversari e' costituita dalla durata delle scorte logistiche accumulate. Generalmente in ogni conflitto i quantitativi previsti di consumo di munizioni ed altri generi essenziali per la continuazione dello scontro vengono superati almeno del doppio o del triplo. Questo imprevisto potrebbe portare anche entrambe gli avversari ad interrompere improvvisamente delle operazioni offensive promettenti per mancanza di sostegno alle punte corazzate.

(apo/zn/adnkronos)