CAPITAL GAIN: PIRO PROPONE TASSAZIONE MISTA
CAPITAL GAIN: PIRO PROPONE TASSAZIONE MISTA

roma 15 gen. -(adnkronos)- mentre le borse di tutto il mondo continuano a registrare record negativi spinte dalla crisi del golfo, in italia si continua a discutere della tassazione dei capital gain. a scendere in campo e' di nuovo il presidente della commissione finanze e tesoro della camera, franco piro, che in vista della riunione di maggioranza prevista per oggi ha avanzato una nuova proposta.

piro, intervenendo al dibattito sulla tassazione dei capital gain organizzato dall'iri, pur non rinunciando alla sua proposta iniziale di un prelievo forfettario del 5 per mille sul valore delle transazioni, ha proposto di trasformare tale prelievo in un acconto di imposta per quanti volessero successivamente optare per una tassazione analitica che tenesse conto sia delle plusvalenze che delle minusvalenze. l'aliquota proposta da piro per la tassazione analitica e' quella del 26 per cento.

la nuova proposta di piro, in sostanza una mediazione tra la sua proposta iniziale e quella del ministro delle finanze formica, e' una risposta alle critiche che avevano evidenziato come, tassando in maniera fissa e indiscriminata i trasferimenti e non i guadagni, si sarebbe potuto verificare che operatori che avessero realizzato delle perdite a seguito di operazioni in borsa avrebbero pagato nella stessa misura di quanti avessero realizzato guadagni determinando quindi una palese ingiustizia. (segue)

(ric/pan/adnkronos)