OLP: CHI ERA ABU IYAD (2)
OLP: CHI ERA ABU IYAD (2)

Insieme Abu Iyad e Arafat si trasferiRono nel Kuwait nel 1959 e decisero di creare un movimento di guerriglia palestinese indipendente da qualsiasi regime arabo, al quale diedero il nome di al-Fatah. Ancora oggi al Fatah e' il nome del braccio armato dell'Olp e a capo figuravano fino a ieri Abu Ammar, il nome di battaglia di Yasser Arafat, e Abu Iyad.

Dal 1967, dopo la guerra dei sei giorni, Abu Iyad divenne anche capo dell'intelligence dell'Olp, in sostituzione di Farouk Khaddoumi, che ne diventava il responsabile per i rapporti con l'estero.

Nel 1971, durante la campagna di re Hussein di Giordania contro l'Olp, Abu Iyad fini' in carcere e fu liberato solo dietro pressante intervento personale dell'allora presidente egiziano Gamal Abdel Nasser.

Negli anni successivi, Abu Iyad fu apertamente accusato di essere il vero ideatore e il cervello dietro ''Settembre nero'', l'organizzazione estremista che esordi' sulla scena internazionale proprio alla fine del 1971 con una serie di clamorosi attentati, il primo dei quali fu l'assassinio del primo ministro giordano Wasfi Tell al Cairo il 28 novembre del 1971, per vendicare l'assassinio del leader palestinese Abu Ali Iyad (ucciso nel luglio del 1971. Interminabile l'elenco degli attentati attribuiti a ''Settembre nero'', ovviamente non ultimo la strage di Monaco ai giochi olimpici del settembre 1972 nella quale furono uccisi undici atleti israeliani. (segue)

(cab/GS/ADNKRONOS)