ROMANIA: RE MICHELE (2) - ILIESCU TEME LA MONARCHIA
ROMANIA: RE MICHELE (2) - ILIESCU TEME LA MONARCHIA

''D'ALTRONDE - aggiunge re Michele - il fatto che mi sia stato interdetto di soggiornare in Romania dimostra che il governo Iliescu ha paura di cio' che questo potrebbe provocare''.

nei giorni scorsi l'attuale governo le ha restituito la cittadinanza, lei pensa di tornare stabilmente in Romania?

''Dovro' attendere per decidere; la situazione non e' molto chiara nel paese. Pertanto, la mia presenza potrebbe essere di ostacolo al rasserenamento. CONSIDERANDO, PERALTRO, CHE L'attuale governo e' costITuito per lo piu' da persone che facevano parte del precedente regime, APPARE DIFFICILE CHE LA SITUAZIONE POSSA EVOLVERSI IN TEMPI MOLTO BREVI. IN QUESTO MOMENTO, L'OPPOSIZIONE MOSTRA MOLTO CORAGGIO, CORRE UN CERTO PERICOLO''.

PER QUANTO RIGUARDA IL RISANAMENTO DELL'ECONOMIA E LE NUOVE PROSPETTIVE, OCCORRE PUNTARE - SOSTIENE RE MICHELE - ad un'economia di mercato. ''Ma questa risposta e' semplicistica: la scelta dovra' essere compresa in tutti i suoi aspetti dalla popolazione. Certamente non saprei dire in questo momento con quale provvedimento si debba incominciare, perche' la situazione economica e' tra le piu' ingarbugliate ed uscire dal labirinto dell'attuale economia pianificata non e' semplice''.

- Quale e' il suo giudizio sugli ultimi avvenimenti in Lituania? Ritiene che l'uso della forza in Urss possa spingere il regime Iliescu a prendere esempio e quindi che si profili un pericolo immediato per la Romania?

''Non credo che la Romania corra ancora pericolo in questo senso ne' che gli avvenimenti lituani possano rendere piu' drammatica di qualla che e' la realta' in Romania.

- Cosa ne pensa dei conflitti etnici che di tanto in tanto infiammano la Romania?

''Si tratta evidentemente di gravi provocazioni messe in atto dal governo per far leva sui sentimenti nazionalistici. E creare cosi' dei falsi problemi destinati a distrarre l'opinione pubblica da ben piu' gravi questioni.

(APA-CIN/PE/ADNKRONOS)