REFERENDUM ELETTORALI: PATUELLI (PLI)
REFERENDUM ELETTORALI: PATUELLI (PLI)

ROMA, 15 GEN. (ADNKRONOS) - ''I TRE REFERENDUM NON SONO FRA LORO UGUALI ED E' SBAGLIATO CONTESTARE UGUALMENTE L'INCOSTITUZIONALITA' DI TUTTI E TRE: ALMENO UNO E' SICURAMENTE COSTITUZIONALE, QUELLO CHE TENDE A RIDURRE AD UNA SOLA LE PREFERENZE PER L'ELEZIONE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI, RICONOSCENDO COSI' AL CITTADINO LA VERA E PIENA LIBERTA' E SEGRETEZZA DEL VOTO''. LO AFFERMA IN UNA DICHIARAZIONE ANTONIO PATUELLI, DELLA SEGRETERIA GENERALE DEL PLI.

I LIBERALI -AGGIUNGE PATUELLI- ''HANNO GRANDE RISPETTO E FIDUCIA NELL'AUTONOMIA E NELL'INDIPENDENZA DELLE SCELTE DELLA CORTE COSTITUZIONALE, CONFERMATE ANCHE IERI SULL'ORA DI RELIGIONE''.

QUANTO AL GOVERNO, SECONDO PATUELLI ''HA SBAGLIATO A NON MANTENERSI TOTALMENTE NEUTRALE NELLE VICENDE REFERENDARIE E A COSTITUIRSI, TRAMITE L'AVVOCATURA DELLO STATO, CONTRO I REFERENDUM''.

''PRENDIAMO INVECE ATTO-CONCLUDE L'ESPONENTE DEL PLI-DELLE DICHIARAZIONI DI IERI DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO CHE SDRAMMATIZZANO COMUNQUE GLI EFFETTI DI QUALSIASI DECISIONE DELLA CORTE COSTITUZIONALE ED INTENDIAMO TALI AFFERMAZIONI DELL'ON. ANDREOTTI COME UNA SIGNIFICATIVA CORREZIONE DI ROTTA ED UNA PARZIALE RETTIFICA IN DIREZIONE DELLA NEUTRALITA' DEL GOVERNO SUI REFERENDUM CHE I LIBERALI CON CONVINZIONE RIPROPONGONO''. (RED/PE/ADNMKRONOS)

null