CONGRESSO PCI: BOSSI - ''SCHEMI LOGORI E SUPERATI''
CONGRESSO PCI: BOSSI - ''SCHEMI LOGORI E SUPERATI''

roma, 1 feb. - (adnkronos) - il leader della lega lombarda umberto bossi ha cosi' commentato la relazione introduttiva dell'on. occhetto con la quale si e' aperto a rimini il congresso del pds: ''la lunga relazione congressuale dell'on. occhetto non ha portato - a mio parere - nessun elemento nuovo ed originale rispetto all'attuale quadro politico italiano e internazionale. il pds non e' affatto - come occhetto lo ha presentato - un partito ''nuovo e diverso'' per la ''ricostituzione'' dello stato. e' solo il tentativo di tenere insieme un gruppo di ''correnti'' antagoniste tra loro, un tentativo di mediazione interna nell'ex pci, un approccio ''trasversale'' ovviamente guidato da via delle botteghe oscure secondo schemi gia' logori e superati.

''occhetto infatti -ha proseguito bossi- ha uno strano concetto della ''sinistra socialista'' quando, mentre respinge l'apporto decisivo e la primogenitura del psi, chiama in causa come alleati i relitti del passato comunista che accomuna addirittura alla santa sede. pero', sotto il suo nuovo ''doppiopetto'' restano la tipica morfologia vetero marxista ed il richiamo operaio alla ''lotta di classe''. il suo tentativo polemico: egli ha usato infatti termini diversi in una antitesi apparente giacche' ha parlato di ''ridefinizione'', ''rifondazione'', ''ricostituzione'', dello stato ma non ha neppure sfiorato l'immagine di uno stato completamente nuovo non arcaicamente nazionalista e soprattutto non ''centralista''. quindi per occhetto prevale la ''logica dell'alternanza'' solo per l'ingresso nel ''palazzo'' e nella ''stanza dei bottoni''. nella sua superbia occhetto pone il pds come punto di coagulo e di controllo rispetto agli altri partiti, sperando anche nella diserzione dalla dc della ''sinistra'' oggi in fermento''. (segue)

(red/pan/adnkronos)