CONGRESSO PCI: DC, PSI, PSDI - CRITICHE (3)
CONGRESSO PCI: DC, PSI, PSDI - CRITICHE (3)

(ADNKRONOS) - L'EUROPARLAMENTARE DEL PSDI ENRICO FERRI PARLA DI ''DUE EQUIVOCI DI FONDO IN QUESTO CONGRESSO, TROPPO CONDIZIONATO DA PROBLEMI INTERNI E QUASI PRIGIONIERO DELL'ILLUSIONE DI POTER RISOLVERE SEMPLICISTICAMENTE I PROBLEMI DELLA PACE IN MEDIORIENTE, SENZA TENER CONTO DELLA TUTELA DEI DIRITTI CALPESTATI''.

''NONOSTANTE LA SPERANZA DI OCCHETTO - PROSEGUE FERRI - LA DIFFICOLTA' E LA STRUMENTALITA' DI QUESTO ATTEGGIAMENTO SONO SCOPERTI E NON CONVINCONO AFFATTO''. ''PROPRIO QUESTO ULTIMO CONGRESSO DEL PCI - AGGIUNGE FERRI - AVREBBE AL CONTRARIO DOVUTO AFFRONTARE E CERCARE RISSPOSTE ALLA DOMANDA SUL RUOLO SUL FUTURO DELLA SINISTRA, IN ITALIA ED IN EUROPA, MENTRE PROPRIO LE POSIZIONI ASSSUNTE UL PROBLEMA PACE-GUERRA CONFERMANO L'ISOLAMENTO IN CUI NASCE IL PDS E LA GRANDE OCCASIONE STORICA PERDUTA DA OCCHETTO''.

(MZZ/RDA/ADNKRONOS)