CONGRESSO PCI: DC, PSI, PSDI - CRITICHE A ''QUESTO PACIFISMO''
CONGRESSO PCI: DC, PSI, PSDI - CRITICHE A ''QUESTO PACIFISMO''

RIMINI, 1 FEB. (ADNKRONOS) - CRITICHE UNANIMI DA PARTE DEGLI ''OSPITI'' AL PACIFISMO CHE STA CARATTERIZZANDO, DOPO LA RELAZIONE DI APERTURA DI OCCHETTO, L'INTERO CONGRESSO DI RIMINI. IL DEMOCRISTIANO PIERFERDINANDO CASINI DENUNCIA UN ''PACIFISMO MOLTO ASTRATTO E TROPPO VAGO''. IL SOCIALISTA VALDO SPINI SOTTOLINEA UNO ''SPAVENTOSO VUOTO DI ANALISI POLITICA'' ED IL SOCIALDEMOCRATICO ENRICO FERRI COLLEGA DIRETTAMENTE ''LE DIVERGENZE CHE SI MANIFESTANO SU QUESTO TEMA AGLI INTERESSI E LE TATTICHE STRETTAMENTE CONGRESSUALI''.

CASINI NOTA UN DIFFUSO APPELLO ''PIU' AI SENTIMENTI CHE ALLA RAZIONALITA' DELLA POLITICA'' MENTRE INVECE ''LA PACE SI COSTRUISCE SU UNA FORTE CAPACITA' DI COMPIERE SCELTE POLITICHE''. SECONDO IL DIRIGENTE DC ''QUI TALE CAPACITA' NON SI VEDE E LO STESSO RICHIAMO ALL'ONU, REITERATO E PROLUNGATO, PECCA DI ASTRATTEZZZA PERCHE' E' ACCOMPAGNATO DA UNA SCELTA DI DISIMPEGNO RISPETTO ALLE STESSE INDICAZIONI DELLE NAZIONI UNITE''.

''E' CHIARO - PROSEGUE CASINI - IL TENATIVO DEL PCI DI COLLEGARSI ALLE SCELTE DELLA SINISTRA EUROPEA, CHE SPESSO LA DC NON CONDIVIDE, MA CHE IL PIU' DELLE VOLTE SI DIFFERENZIANO ANCHE DAGLI STESSI ATTEGGIAMENTI COMUNISTI. ECCO PERCHE' IL NODO INTERNAZIONALE NON E' SCIOLTO, A PARTIRE DALLE SCELTE SUL GOLFO, CHE PERMANGONO CONTRADDITTORIE ANCHE RISPETTO ALLE DECISIONI PRESE IN SEDE PARLAMENTARE. IN REALTA' - CONCLUDE - E' PROPRIO SULLA POLITICA INTERNAZIONALE CHE IL PCI FA PIU' FATICA AD OMOLOGARSI NEI FATTI, NON SOLO CON LE PAROLE, ALLE DEMOCRAZIE OCCIDENTALI''. (SEGUE)

(MZZ/RDA/ADNKRONOS)