CONGRESSO PCI: LA PROPOSTA DELLO STATUTO (3)
CONGRESSO PCI: LA PROPOSTA DELLO STATUTO (3)

(ADNKRONOS) - LA BOZZA DI STATUTO PREVEDE GARANZIE PER LE COMPONENTI ANCHE NELLA FORMAZIONE DELLE LISTE ELETTORALI. NELL'ARTICOLO SPECIFICO SI AFFERMA CHE DEVE ESSERE ASSICURATO ''UN EFFETTIVO PLURALISMO NELLE RAPPRESENTANZE ITITUZIONALI''. NEL TEMPO STESSO SI CHIARISCE CHE I REGOLAMENTI DEI GRUPPI PARLAMENTARI E CONSILIARI DEVONO PREVEDERE ''NORME PROCEDIMENTALI PER ECCEZIONALI DISSOCIAZIONI INDIVIDUALI FONDATE SU QUESTIONI DI COSCIENZA''.

QUANTO AI MEZZI DI INFORMAZIONE DEL PARTITO NELLA BOZZA SI SOTTOLINEA CHE LE ATTIVITA' EDITORIALI DEL PDS DEVONO RACCOGLIERE ''SIA L'INSIEME DEL DIBATTITO CHE IN ESSO SI SVILUPPA, SIA LE SUE DIVERSE ESPRESSIONI''.

I DIRETTORI DELLE TESTATE DEL PCI NON VERRANNO PERO' PIU' NOMINATI DAGLI ORGANISMI DIRIGENTI MAI DAI CONSIGLI DI AMMINISTRAZIONE DELLE SOCIETA' EDITORIALI, NEI QUALI DOVRA' ESSERE ''GARANTITA LA RAPPRESENTANZA DELL'INSIEME DEL PARTITO''. (SEGUE)

(SAT/RDA/ADNKRONOS)