CONGRESSO PCI: LA PROPOSTA DI STATUTO
CONGRESSO PCI: LA PROPOSTA DI STATUTO

RIMINI, 1 FEB. -(ADNKRONOS)- LE 69 CARTELLE CHE COMPONGONO LA BOZZA DI STATUTO MESSA A PUNTO DALL'APPOSITO GRUPPO DI LAVORO RISTRETTO SARANNO IL TERRENO DI UNO DEGLI SCONTRI DECISIVI DEL CONGRESSO COMUNISTA. LA BOZZA NON E' STATA ANCORA DISTRIBUITA AI DELEGATI, MA SOLTANTO AI COMPONENTI DELLA COMMISSIONE PER LO STATUTO. SI SA GIA' COMUNQUE CHE LA MINORANZA CONTINUERA' A BATTERSI PERCHE' VENGANO MODIFICATI GLI ARTICOLI RIGUARDANTI IL PLURALISMO INTERNO E LE GARANZIE PER L'AUTONOMIA DELLE COMPONENTI.

SECONDO QUANTO SI E' APPRESO, IL PROGETTO PREVEDE UN TESSERAMENTO TRIENNALE, DA CONGRESSO A CONGRESSO, ED ESCLUDE LA POSSIBILITA' DI UNA DOPPIA TESSERA CON ALTRI PARTITI, O LA PARTECIPAZIONE A LISTE ELETTORALI DIVERSE DAL QUELLE DEL PDS. L'ADESIONE DOVRA' ESSERE INDIVIDUALE. GLI ORGANISMI DIRIGENTI DEL PARTITO MANTERRANNO LE QUOTE DI GARANZIA PER LE DONNE. NESSUN SESSO POTRA' ESSERE RAPPRESENTATO IN MISURA MINORE AL 40 PER CENTO E SUPERIORE AL 60. (SEGUE)

(SAT/PAN/ADNKRONOS)