CONGRESSO PCI: RESPINTE CRITICHE PSI
CONGRESSO PCI: RESPINTE CRITICHE PSI

rimini, 1 feb. (adnkronos) - non sono piaciute le critiche formulate ieri, in particolare dai socialisti, alla relazione di occhetto. il capogruppo dei deputati comunisti, giulio quercini, respinge le ''tre pesanti osservazioni avanzate da craxi: sul golfo era noto che c'e' un punto di chiaro dissenso tra noi e i socialisti. si scontrano due linee possibili di governo della crisi apertasi nel golfo''. la speranza di quercini e' che questo dissenso sulla guerra nel golfo ''non venga usato per elevare steccati di tipo ideologico e e di prospettive di lungo periodo cosa che craxi - ha proseguito quercini - finora non ha mai fatto, ma hanno fatto altri esponenti del suo partito''.

le critiche sulle riforme istitutzionali ''mi sono sembrate del tutto infondate. probabilmente c'e' stata un po' di disattenzione nell'ascoltare la relazione di occhetto - ha detto quercini - che ha offerto un terreno molto aperto, su questo tema, a tutte le forze politiche italiane ma in particolare al psi e alle forze di sinistra. infine , sulla prospettiva di unita' socialista il capogruppo dei deputati comunisti ha osservato che occhetto ha ''ribadito la nostra disponibilita' nel lungo periodo a lavorare per la ricomposizione unitaria di tutta la sinistra ed ha collocato questa prospettiva dentro un discorso realistico e di verita', a cui il psi dovrebbe saper guardare''. per quercini ''e' molto piu' realistico partire dall'obiettivo della alternativa per costruire in prospettiva la ricomposizione socialista in italia mentre e' irrealistico il contrario: partire cioe' - ha concluso quercini - dall'unita' socialista per costruire su di essa l'alternativa; questo significherebbe spostare alle calende greche l'alternativa stessa''. (segue)

(alr/pl/adnkronos)