CONGRESSO PCI: TORTORELLA E BASSOLINO (3)
CONGRESSO PCI: TORTORELLA E BASSOLINO (3)

(ADNKRONOS) - ''COME COMUNISTA ITALIANO -HA RILEVATO TORTORELLA- HO FIRMATO UNA MOZIONE CHE FIN DALL'INIZIO HA COMBATTUTO CONTRO LA SCISSIONE SILENZIOSA E SI E' QUINDI PRONUNCIATA CONTRO OGNI SCISSIONE. A QUESTO IMPEGNO RESTERO' FEDELE''.

''HO SENTITO NELLA RELAZIONE PAROLE IMPEGNATIVE, MA PENSO CHE OCCORRA TRA NOI LA PIU' GRANDE CHIAREZZA. NOI NON ABBIAMO PROPOSTO QUELLA STRUTTURA CHE PREVEDA AMPIE AUTONOMIE PER LE AREE DI CUI SI COMPONE IL PARTITO PER ESIGENZE DI FAZIONE. MA AFFINCHE' SI POSSA DAVVERO CREARE QUALCOSA DI NUOVO NE' MONOLITICO, NE' CORRENTIZIO. CIO' IMPLICA PERO' CHE NON SI RICORRA GENERICAMENTE AL PRINCIPIO DI MAGGIORANZA SAPPIAMO BENE I LIMITI DI QUESTO PRINCIPIO CHE PUO' DIVENTARE OSTILE E SOFFOCATORE DELLE MINORENZE''.

''IO NON DUBITO CHE QUELLE CHE VI E' STATO DI BUONO E DI GRANDE NEL PCI NON SARA' PRESENTE SOLTANTO IN UNA PARTE DEL SIMBOLO CHE E' STATO SCELTO. LA DECISIONE CHE QUI SI COMPIE E' ARDUA PER TUTTI. PER MOLTI COMPAGNI E' COSA LACERANTE, E TUTTI DOBBIAMO CAPIRLO. PERCHE' QUESTA SCELTA ABBIA UN AVVENIRE, FACCIAMO CHE NON VADA IN FRANTUMI CIO' CHE DI GRANDE E DI NOBILE E' STATO IL PARTITO COMUNISTA ITALIANO.

PER BASSOLINO LA RELAZIONE DI OCCHETTO ''OFFRE UN TERRENO DI CONFRONTO CHE E' IN PARTE DIVERSO DA QUELLO DEI MESI SCORSI. TIENE CONTO DI RAGIONI E DI TEMI POSTI DALLE MINORANZE E QUESTO PUO' CONSENTIRE SENZA CANCELLARE LE DIFFERENZE CHE PERMANGONO UNA DISCUSSIONE PIU' RAVVICINATA''. (SEGUE)

(GUG/GS/ADNKRONOS)