GOLFO: BAKER VALUTA (2) - IL RUOLO DELL'ONU
GOLFO: BAKER VALUTA (2) - IL RUOLO DELL'ONU

(ADNKRONOS) - ''Abbiamo convenuto sul fatto che tutte le parti coinvolte dovranno adoperarsi per raggiungere una pace giusta e globale basata sulle risoluzioni 242 e 338 delle Nazioni Unite - ha dichiarato al termine del colloqui di Damasco il ministro egli esteri siriano Farouk al Shaarah, aggiungendo che - a questo scopo dovra' svolgersi una conferenza di pace''.

Una dichiarazione di intesa di massima, che lascia pero' due punti in sospeso: da una parte il ruolo che le Nazioni Unite dovranno avere nella conferenza, dall'altro l'interpretazione delle risoluzioni delle Nazioni Unite che faranno da sfondo ai colloqui di pace. Ad ulteriore conferma del fatto che sul ruolo che dovra' svolgere l'Onu non e' ancora stata raggiuntya una posizione definitiva, il ministro degli esteri siriano si e' limitato ha dire che l'Onu dovra' svolgere un ''ruolo significativo'' nella conferenza di pace. Piu' radicale la posizione israeliana contraria ad un coinvolgimento dell'onu perche' teme che, in seno all'assise internazionale, possa essere favorita la causa palestinese.

Per quanto riguarda, invece, l'interpretazione delle risoluzioni 242 e 338, un funzionario del dipartimento di stato americano citato dal Los Angeles Times ha detto che Israele e gli stati arabi hanno deciso di rinunciare per il momento al tentativo di accordarsi sul significato preciso delle risoluzioni: il che significa che la posizione di Israele, che rifiuta di cedere tutti i territori occupati nella guerra del 1967 non ostacolera', almeno per il momento, l'avvio della conferenza. (segue)

(cin/pl/adnkronos)