ETIOPIA: LE FORZE IN CAMPO
ETIOPIA: LE FORZE IN CAMPO

ROMA, 26 APR. -(ADNKRONOS)- Un confuso futuro s' annuncia per l' Etiopia. I ribelli del fronte tigrino che fanno capo allo Frpe sono arrivati alle porte di Addis Abeba. Hanno occupato Ambo, a cento chilometri dalla capitale e continuano ad avanzare di ora in ora, mentre l'esercito regolare e' allo stremo, con numerose defezioni e mancanza di armi e nunizioni.

Il negus rosso, Menghistu Haile Mariam, ha sollecitato da dietro le quinte lo ''shengo'' (il parlamento) a introdurre il multipartitismo nel paese purche' sia mantenuta l' unita' nazionale, ma il suo potere resta lo stesso in bilico. La situazione e' complessa e dopo di lui potrebbe precipitare e il paese disintegrarsi in un intreccio inestricabile di guerre di fazione.

Ma vediamo per il momento quali sono le principali forze in campo.

- COEDF (Coalizione delle forze democratiche etiopiche): di recentissima costituzione - e'stata tenuta a battesimo in seno alla conferenza delle forze di oppoisizione al regime di Menghistu che si e' tenuta a New Widsor nel Maryland dal 15 al 17 aprile- raccoglie nel suo ambito cinque organizzazioni politiche etiopiche, l' Unione Democratica Etiopica, il Partito Rivoluzionario del Popolo Etiopico, l'Alleanza democratica del popolo etiopico e il Movimento di tutta l'Etiopia Socialista. (SEGUE)

(IAC/zn/adnkronos)