GUERNICA: KOHL DEVE CHIEDERE PERDONO
GUERNICA: KOHL DEVE CHIEDERE PERDONO

MADRID, 26 APR. (ADNKRONOS/DPA)- Il cancelliere tedesco Helmut Kohl, nella sua veste di capo di stato, deve chiedere pubblicamente perdono per il bombardamento della citta' di Guernica compiuto dalla aviazione nazista nel 1937. Lo ha detto il movimento nazionalista basco ''Popolo Unito'' esortando il cancelliere tedesco -che i primi giorni di maggio incontrera' a Lanzarote il presidente spagnolo Felipe Gonzalez- a visitare la cittadina basca. ''Non vogliamo presentare il conto dei danni. Chiediamo semplicemente una riparazione morale'', ha spiegato un portavoce del partito nazionalista basco.

Il bombardamento, immortalato da Picasso, fu portato a termine dagli aerei della ''legione Condor'' inviata in Spagna dal dittatore nazista Adolf Hitler per appoggiare il generale fascista Fransisco Franco durante la guerra civile del '36. La cittadina basca, che secondo gli storici non costituiva certamente un obiettivo militare di rilievo, fu sottoposta ad un bombardamento a tappeto che provoco' centinaia di morti. L'incursione degli aerei nazisti ebbe luogo in piena mattina, nel giorno in cui a Guernica si svolgeva il mercato che richiamava un gran numero di persone dai villaggi vicini.

(ROB/GS/ADNKRONOS)