GERMANIA: SEGNI DI RECESSIONE NELL'OVEST
GERMANIA: SEGNI DI RECESSIONE NELL'OVEST

MONACO, 21 MAG. - (ADNKRONOS/DPA) - Sembra che nemmeno l'ex Germania Occidentale sia immune dalla recessione che da tempo si respira nell'ex Rdt. Anche nell'Ovest si avvertono i primi segnali della battuta d'arresto che caratterizza l'industria tedesca: la capacita' produttiva e' scesa di fatto nello scorso mese di marzo all'88,2 per cento rispetto al 90 per cento del mese di dicembre. Lo ha rivelato oggi a Monaco un funzionario dell'Istituto Superiore per le Ricerche Economiche (Isre) spiegando che si e' registrato un calo anche nelle commesse percepite dall'industria dell'ex germania occidentale. Mentre in dicembre il livello delle commesse garantiva lavoro all'industria per 3,3 mesi, ora e' sceso a 3,1.

Secondo il funzionario dell'Isre, i fattori che hanno determinato questa battuta d'arresto sono essenzialmente di due tipi: da una parte, l'eccessiva espansione e dilatazione della produzione industriale e, dall'altra, la flessione in gennaio e febbraio nel volume delle esportazioni che, naturalmente, ha costretto le societa' a ridimensionare le proprie aspettative. ''L'industria dei macchinari sembra quella che piu' accusa il colpo. Si prevede infatti che la sua capacita' produttiva diminuisca ulteriormente in futuro, ha aggiunto il funzionario tedesco''. (segue)

(rob/pl/adnkronos)