IRAQ: ISTITUITO IL FONDO PER LE RIPARAZIONI
IRAQ: ISTITUITO IL FONDO PER LE RIPARAZIONI

Washington, 21 mag -(ADNKRONOS)- Con 14 a voti a favore, nessuno contrario e la sola astensione di Cuba, il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha istituito il fondo per le riparazioni di guerra irachene, autorizzando un meccanismo di prelievo automatico degli introiti petroliferi di Baghdad per pagare i danni inflitti dall'Iraq in Kuwait, in Arabia Saudita ed in Israele. L'ammontare del prelievo sara' deciso a semplice maggioranza da una commissione costituita da rappresentanti dei 15 membri del Consiglio di Sicurezza che si riunira' prossimamente a Ginevra per esaminare una bozza elaborata dal segretario generale dell'Onu Javier Perez de Cuellar.

Gli Stati Uniti premono per un prelievo del 50 per cento delle entrate petrolifere irachene, ma si profila una soluzione di compromesso attestata sull'ordine del 25-30 per cento, pari all'ammontare che Baghdad spendeva in armamenti. L'ambasciatore iracheno al Palazzo di Vetro, Abdul Amir al Anbari ha giudicato ''illegale'' la nuova risoluzione, accusato il Consiglio di Sicurezza di essere ''virtualmente governato dagli Stati Uniti'' ed ha ammonito che l'istituzione del fondo per le riparazioni ''seminera' il germe della distruzione e dell'instabilita' '' nel Golfo. Dal pagamento delle riparazioni di guerra - che Baghdad vorrebbe rinviato di cinque anni - dipende il sollevamento del'embargo commerciale antiracheno.

(lun/Pan/adnkronos)