M.O: I LIMITI CHE LA SIRIA NON PUO' OLTREPASSARE
M.O: I LIMITI CHE LA SIRIA NON PUO' OLTREPASSARE

Tel Aviv, 21 mag -(ADNKRONOS)- In Libano esiste un limite che la Siria non puo' oltrepassare a meno di rischiare una immediata reazione isrealiana: e' l'accordo raggiunto ''de facto'' fra Damasco e Tel Aviv nel 1985 con i buoni uffici degli Stati uniti. A parlarne e' l'allora ministro della Difesa Yitzhak Rabin, laburista, che ha ricordato i punti di quell'intesa al Jerusalem Post. E che lo stato ebraico, preoccupato per l'accordo siriano-libanese, intenda far rispettare quell'intesa, lo ha provato questa mattina l'ingresso delle truppe isrealiane nella fascia di sicurezza del libano meridionale.

I punti chiave dell'intesa raggiunta nel 1985 quando Israele si e' ritirato dal Libano- ricorda Rabin- sono sei: le forze siriane in Libano non devono dirigersi a sud verso il confine con Israele, nessun missile siriano antiaereo verra' istallato in Libano, gli aerei siriani non possono operare liberamente nello spazio aereo libanese ne' colpire obiettivi in libano, gli accordi nella fascia di sicurezza del Libano meridionale rimangono invariati, l'esercito libanese del sud (Sla, la milizia filo-israeliana operante nella fascia di sicurezza) e' libera di assitere gli abitanti dell'enclave di Jezzin.

L'intesa -ha spiegato Rabin- e' sempre stata rispettata, salvo qualche infrazione minore, poi rientrata grazie all'intervento americano. ''Se i siriani violassero quell'intesa -ha affermato- Israele avrebbe mano libera... credo che dobbiamo metterlo in chiaro ancora una volta con i siriani, come abbiamo fatto sei anni fa''. (segue)

(civ/pan/adnkronos)