CORTE CONTI: NON E' INCOSTITUZIONALE (3)
CORTE CONTI: NON E' INCOSTITUZIONALE (3)

(adnkronos) QUASI CERTAMENTE, PERALTRO, LA CORTE DEI CONTI DOVRA' COMUNQUE SBROGLIARE LA MATASSA DA SOLA. IL PROCEDIMENTO PENALE IN CORSO A VENEZIA APPARE, INFATTI, DESTINATO A CADERE PER INTERVENUTA AMNISTIA, SENZA CHE IL MAGISTRATO VENEZIANO POSSA CONDURRE ACCERTAMENTI DI SORTA, E QUINDI FORNIRE ALCUNA NOTIZIA IN MERITO AD APPROFONDIMENTI ISTRUTTORI CHE NON POTRA' EFFETTUARE.

TUTTO RINVIATO, DUNQUE. MA SI E' EVIDENTEMENTE TRATTATO DI UNA DECISIONE NON UNANIME DEI GIUDICI DEL COLLEGIO. A REDIGERLA, NON E' STATO, COME DI NORMA, IL GIUDICE RELATORE, GIOVANNI BENCIVENGA, MA UN ALTRO COMPONENTE DELLA SECONDA SEZIONE, RITA ARRIGONI. IL CHE LASCIA ARGUIRE CHE ALMENO IL GIUDICE RELATORE NON L'HA CONDIVISA, ESSENDO INVECE ORIENTATO A UNA PRONUNCIA IMMEDIATA, DI ASSOLUZIONE O DI CONDANNA.

(CTZ/PL/ADNKRONOS)