I FATTI DEL GIORNO. 1/A EDIZIONE (4): LA CRONACA
I FATTI DEL GIORNO. 1/A EDIZIONE (4): LA CRONACA

BARI. GRAVI DISORDINI NELLA TENDOPOLI CHE OSPITA CIRCA 500 PROFUGHI ALBANESI ALLA PERIFERIA DI BARI. INTORNO ALLE 2 DELLA NOTTE, I PROFUGHI HANNO AGGREDITO IL POSTO DI POLIZIA DEL CAMPO. I POLIZIOTTI HANNO DOVUTO ESPLODERE COLPI DI PISTOLA IN ARIA. I PROFUGHI HANNO DISTRUTTO IL CAMPER UTLIZZATO DALLA POLIZIA COME UFFICIO MOBILE. GLI AGENTI SONO STATI COSTRETTI A LASCIARE LA TENDOPOLI. I MEZZI MILITARI SONO STATI FATTI BERSAGLIO DI UNA FITTA SASSAIOLA. I PROFUGHI IN RIVOLTA CONTROLLANO IL CAMPO. SUL POSTO SONO GIUNTI RINFORZI CHE TENTERANNO DI ENTRARE NELLA TENDOPOLI PER RIPORTARE LA CALMA. ALCUNI PROFUGHI SONO STATI FERMATI DALLA POLIZIA. DUE ALBANESI SONO RIMASTI FERITI IN UNA RISSA SCOPPIATA CON LORO CONNAZIONALI.

ROMA. LA PRIMA SEZIONE PENALE DELLA CASSAZIONE HA CONFERMATO LA CONDANNA ALL'ERGASTOLO A CARICO DI FILIPPO DE CRISTOFARO, L'UOMO GIUDICATO COLPEVOLE DI AVERE ASSASSINATO LA SKIPPER PESARESE ANNARITA CURINA. E' STATA COSI' CONFERMATA LA SENTENZA EMESSA IN GENNAIO DALLA CORTE DI ASSISE DI APPELLO DI ANCONA.

MILANO. SONO 45 I RINVII A GIUDIZIO EMESSI AL TERMINE DI TRE ANNI DI INCHIESTA PER LO SCANDALO 'CARCERI D'ORO', UNA VICENDA DI 20 MILIARDI DI TANGENTI, CHE SAREBBERO STATI PAGATI DALL'IMPRESA EDILE 'CODEMI' E DALL'ARCHITETTO BRUNO DE MICO, PER OTTENERE APPALTI PUBBLICI. PROSCIOLTI GLI EX MINISTRI VITTORINO COLOMBO E CLELIO DARIDA, CHE ERANO TRA GLI 85 INQUISITI. IL TERZO EX MINISTRO COINVOLTO NELLA VICENDA, FRANCO NICOLAZZI, E' STATO RINVIATO A GIUDIZIO DAL TRIBUNALE DEI MINISTRI DELLA CAPITALE PER RISPONDERE DI CONCUSSIONE IN RELAZIONE A UNA BUSTARELLA DI DUE MILIARDI.

PAVIA. NON C'E' ANCORA NULLA DI CERTO, MA SEMBRA CHE CI SIA LA MANO DELLA MAFIA IN UN ASSASSINIO CONSUMATO L'ALTRO IERI SERA A SANNAZZARO, IN PROVINCIA DI PAVIA. LA VITTIMA E' ROSARIO DI STEFANO, 42 ANNI, ORIGINARIO DI GELA.

BOLZANO. LA MAGISTRATURA DI BOLZANO HA ORDINATO PERQUISIZIONI DOMICILIARI E NEGLI UFFICI DI UNA QUINDICINA DI APPARTENENTI AL MOVIMENTO SOCIALE ITALIANO. LA MISURA SAREBBE STATA ADOTTATA IN SEGUITO ALLA SCOPERTA DI UN MEMORIALE TROVATO IN CASA DI UN EX IMPIEGATO DEL PARTITO. NEL DOCUMENTO SI PARLEREBBE DI ATTENTATI E RAPINE MESSI IN ATTO ALLA FINE DEGLI ANNI 70 DA ORGANIZZAZIONI ANTITEDESCHE. L'UOMO ARRESTATO L'ALTRA NOTTE E' COINVOLTO ANCHE IN UN'INCHIESTA PER DROGA CHE VEDE COINVOLTI UN EX CONSIGLIERE COMUNALE MISSINO, ESPULSO DA TEMPO DAL PARTITO, E UN ATTIVISTA DI DESTRA CONDANNATO PER OMICIDIO NEGLI ANNI 70.

VERONA. UN BANDITO E' RIMASTO UCCISO DURANTE UN FALLITO TENTATIVO DI RAPINA IN BANCA. LA VITTIMA, INSIEME AD UN SUO COMPLICE, HA INGAGGIATO UN CONFLITTO A FUOCO CON DUE GUARDIE GIURATE, UNA DELLE QUALI, WALTER GODONI, E' RIMASTA FERITA NELLA SPARATORIA. L'ALTRO RAPINATORE E' STATO ARRESTATO. SI IGNORANO ANCORA LE GENERALITA' DEI DUE BANDITI, CHE PORTAVANO DOCUMENTI FALSI.

CATANIA. OMICIDIO AD ACICASTELLO, IN PROVINCIA DI CATANIA. IN UNA PIAZZA DEL CENTRO, E' STATO ASSASSINATO IL QUARANTACINQUENNE ALFREDO SOTERA. NELLA SPARATORIA, E' RIMASTO GRAVEMENTE FERITO ANTONINO DI GIACOMO, DI 40 ANNI.

ROMA. INIZIATIVA DEL MINISTERO DEGLI INTERNI CONTRO IL RACKET DELLE ESTORSIONI. TRA IL MINISTERO E LA FEDERAZIONE DEI PUBBLICI ESERCIZI E' STATA ATTIVATA UNA LINEA TELEFONICA DIRETTA CHE SERVIRA' A PROTEGGERE I 227 MILA RISTORANTI, BAR, PIZZZERIE, E VARI RITROVI SOGGETTI ALLE MINACCE DELLE BANDE DEDITE ALLE ESTORSIONI.

SASSARI. ATTENTATO CONTRO LA CASERMA DEI CARABINIERI DI ALA DEI SARDI, UN CENTRO IN PROVINCIA DI SASSARI. IGNOTI HANNO LANCIATO CONTRO L'EDIFICIO UNA BOMBA A MANO DEL TIPO DI QUELLE NORMALMENTE USATE DALL'ESERCITO. LA BOMBA E' ESPLOSA SULLA STRADA ANTISTANTE LA PORTA DI INGRESSO. (SEGUE)

(RED/GS/ADNKRONOS)