I FATTI DEL GIORNO. 2/A EDIZIONE (3): L'INTERNO
I FATTI DEL GIORNO. 2/A EDIZIONE (3): L'INTERNO

ROMA. SONO STATI MESSI A PUNTO GLI EMENDAMENTI AL DECRETO ECONOMICO VARATO DAL GOVERNO LO SCORSO 11 MAGGIO. UN ACCORDO E' STATO RAGGIUNTO NEL CORSO DI UN INCONTRO TRA I MINISTRI DEL TESORO, CARLI, E QUELLO DELLE FINANZE, FORMICA. IL DECRETO SARA' VOTATO MERCOLEDI PROSSIMO DALLE COMMISSIONI PER PASARE IL 18 GIUGNO ALL'ESAME DELL'AULA DEL SENATO. QUESTE LE PRINCIPALI MODIFICHE: SARA' DIMEZZATA LA TASSA SULLE BARCHE, NON SARANNO TASSATI I FUORISTRADA ''4X4'', GLI AEREI ADIBITI A SERVIZI DI LINEA E A VOLI CHARTER, SARANNO ESENTATI DALLA TASSA DI 300 MILA LIRE I TELEFONI PORTATILI UTILIZZATI DAI CIECHI E DAGLI INVALIDI A ENTRAMBE LE GAMBE. QUANTO ALLE CARTE DI CREDITO, INVECE DELLA TASSA DI 30 MILA LIRE SI PAGHERANNO 500 LIRE PER OGNI OPERAZIONE DI IMPORTO SUPERIORE ALLE 50 MILA LIRE. PER COMPENSARE I MINORI INTROITI, CI SARANNO AUMENTI DELL'IVA SU VARI PRODOTTI DI LUSSO.

ROMA. IL CAPO DELLO STATO, FRANCESCO COSSIGA, HA RIPROPOSTO UN PATTO NAZIONALE PER AVVIARE E PORTARE A COMPIMENTO LE RIFORME ISTITUZIONALI. TORNANDO SULLA POLEMICA COL PRESIDENTE DELLA CORTE COSTITUZIONALE, COSSIGA HA DETTO CHE SAREBBE ASSAI STUPIDO AFFERMARE CHE LA DITTATURA NAZISTA ABBIA PRESO IL SOPRAVVENTO PER COLPA DEL PRESIDENZIALISMO. CONTRO GALLO SI E' SCHIERATO ANCHE IL VICE PRESIDENTE DEL CONSIGLIO, MARTELLI, CHE, POLEMIZZANDO PURE COL VICE PRESIDENTE DEL ''CSM'', GALLONI, HA PARLATO DI CONVINZIONI ELITARIE E DECREPITE DELLA DEMOCRAZIA.

ROMA. INCONTRO A SORPRESA TRA IL SEGRETARIO DEL PSI, CRAXI, E IL PRESIDENTE DELLA DC, DE MITA. L'IMPROVVISO FACCIA A FACCIA HA PERMESSO DI RIBADIRE LA NECESSITA' DI METTERE DA PARTE OGNI RIGIDEZZA PER PENSARE INVECE AD UNA AZIONE CONCERTATA PER CONCRETIZZARE UN RINNOVAMENTO DELLE ISTITUZIONI.

ROMA. ANCHE IL SINDACATO AUTONOMO ''SNALS'' HA REVOCATO LE AGITAZIONI DEGLI INSEGNANTI. MA NON E' ANCORA DETTO CHE GLI SCRUTINI E GLI ESAMI DI FINE ANNO SI SVOLGERANNO REGOLARMENTE. NON SONO INFATTI RIENTRATE LE CONTESTAZIONI DELLA ''GILDA'', ALTRO SINDACATO AUTONOMO DEL SETTORE. NON E' DA ESCLUDERE CHE IL GOVERNO RICORRA ALLA PRECETTAZIONE.

ROMA. ENTRERANNO IN FUNZIONE PRIMA DELLA PROSSIMA ESTATE GLI APPARECCHI CHE CONSENTIRANNO DI MISURARE IL TASSO ALCOLICO NEL SANGUE DEGLI AUTOMOBILISTI. LO HA COMUNICATO IL SOTTOSEGRETARIO ALLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO, CRISTOFORI. (SEGUE)

(RED/GS/ADNKRONOS)