IMMIGRAZIONE: CONGRESSO, BILANCIO SU LEGGE MARTELLI
IMMIGRAZIONE: CONGRESSO, BILANCIO SU LEGGE MARTELLI

roma 6 giu. -(adnkronos)- Un mega congresso per tirare le somme ad un anno di applicazione della 'legge martelli'. E' l'iniziativa promossa dal 'forum delle comunita' straniere in italia' che vedra' riuniti, per sabato 8 e domenica 9 giugno, oltre alle associazioni di 14 paesi anche le massime autorita' istituzionali che hanno dato vita alla legge sull'immigrazione.

Il Forum che conta l'iscrizione di 10mila immigrati ha invitato ai lavori congressuali il ministro per l'immigrazione margherita boniver, il vicepresidente del consiglio claudio martelli, il prefetto ed il sindaco di roma assieme ad alcuni assessori regionali preposti ai servizi sociali. ''La legge martelli la riteniamo buona - ha affermato il presidente uscente loretta caponi (che sara' riconfermata) - Questa normativa ha infatti accolto la maggior parte delle aspettative che il Forum aveva indicato e cioe' la garanzia costituzionale del diritto d'asilo, l'accesso allo stato sociale e di diritto su un piano di parita' con i cittadini italiani e l'emanazione di una sanatoria che consentisse agli extracomunitari di uscire dalla clandestinita'.''

Nel corso di una conferenza stampa stamane sono emerse alcune anticipazioni sui temi che i rappresentanti delle comunita' straniere affronteranno nei lavori congressuali. ''Manca ancora una legge o un'appendice alla legge martelli che affronti il problema dei rifugiati politici e degli studenti stranieri in italia '' ha detto il portavoce dei peruviani l'avvocato Hidalgo Rodrigo. Dello stesso parere anche la rappresentanza somala secondo la quale '' i 45 giorni previsti dalla legge martelli non sono sufficienti ad integrare il progesso di inserimento del rifugiato politico''. (segue)

(red/pan/adnkronos)