RIFORME: INCONTRO ANDEOTTI-ALTISSIMO (2)
RIFORME: INCONTRO ANDEOTTI-ALTISSIMO (2)

(adnkronos) - ad altissimo e' stato chiesto se esistano differenze fra andreotti e forlani sui progetti di riforma istituzionale: ''non siamo entrati nel merito dei contenuti. abbiamo parlato - ha risposto - delle procedure. ci siamo cioe' fermati a ragionare se sia preferibile oggi una terza camera oppure se convenga giungere ad una fase costituente del parlamento. ho esposto al presidente del consiglio la nostra opinione, ma possiamo ragionare su altre ipotesi. l'importante e' dar vita ad un meccanismo che sia certo: bisogna far uscire il problema dai binari del generico per farlo scorrere lungo quelli parlamentari''.

quanto al referendum altissimo ha detto di aver illustrato ad andreotti la posizione del pli ed i motivi che hanno indotto i liberali a schierarsi per il ''si''': ''vedremo lunedi' sera. sono molto sereno, specialmente se passera' il si'. sara' qualcun altro, in questo caso, a preoccuparsi''. chi? ''chi ha tanti deputati - ha risposto altissimo - e quindi un grande utilizzo del sistema plurimo di preferenze''. quanto alla dc altissimo ha detto: ''mi pare molto incerta. anzi, direi che propende per il no''.

per quanto riguarda l'annunciato messaggio di cossiga alle camere altissimo ha detto di averne parlato con andreotti, ''non nel senso dei contenuti, che dovranno essere stabiliti dal capo dello stato nella sua autonomia, quanto piuttosto delle procedure del dibattito che si aprira' eventualmente in parlamento sul messaggio. quindi sara' anche, probabilmente, un momento di sviluppo dei ragionamenti fatti fino ad ora sulle riforme, nella sede opportuna, cioe' il parlamento''. sulla vicenda del messaggio, comunque, altissimo ha detto di non intravvedere problemi.

(fer/zn/adnkronos)