GIUSTIZIA: DIBATTITO AL CSM (2)
GIUSTIZIA: DIBATTITO AL CSM (2)

(ADNKRONOS) - SUCCESSIVAMENTE E' STATA ILLUSTRATA AL MINISTRO CLAUDIO MARTELLI LA SITUAZIONE DEGLI ORGANICI DELLA MAGISTRATURA E DELLE PRATICHE DI TRASFERIMENTO IN CORSO.

A QUESTO SCOPO HA PRESO LA PAROLA IL PRESIDENTE DELLA SECONDA COMMISSIONE GENNARO MARASCA, CHE HA ESSENZIALMENTE RIBADITO COME IL CSM ABBIA NEGLI ULTIMI MESI OPERATO, AL DI FUORI DI OGNI COMPORTAMENTO CORPORATIVO, PER ''RAZIONALIZZARE'' UN QUADRO DI SPEREQUAZIONE FRA GLI ORGANICI DELLE DIVERSE SEDI: BOLOGNA 13,5 PER CENTO DI SCOPERTURA, CALTANNISSETTA 33,6 PER CENTO, CATANZARO 27,5 PER CENTO, REGGIO CALABRIA 23,75 PER CENTO. IN TUTTI QUESTI LUOGHI, ENTRO IL GENNAIO DEL '91, SECONDO LE DISPOSIZIONI DATE DAL CSM, GLI ORGANICI DELLA MAGISTRATURA SARANNO PEREQUATI CON UNA SCOPERTURA VARIABILE TRA IL 15 E IL 17 PER CENTO.

''VI SONO STATE PERO' RESPONSABILITA' POLITICHE GRAVI'' PER L'OSSEQUIO PRESTATO A ''SPINTE LOCALISTICHE AVALLATE DALLO STESSO MINISTERO'' NELLA COPERTURA DI SEDI DEL TUTTO SECONDARIE: SALUZZO, MONDOVI', SANT'ANGELO DEI LOMBARDI, LAURIANO, TOLMEZZO, GIUDICATE TUTTE SEDI ''INUTILI'' NELLE QUALI, PERO', SONO STATI INVIATI SOSTITUTI PERCHE' COSI' ''E' STATO IMPOSTO AL CSM''. INOLTRE, SECONDO MARASCA, I 226 MAGISTRATI FUORI RUOLO ''PERCHE' AL MINISTERO O IN ALTRI UFFICI PUBBLICI, PARI A QUASI IL 3 PER CENTO DELL'ORGANICO DELLA MAGISTRATURA DOVREBBERO ESSERE REIMMESSI NEGLI UFFICI GIUDIZIARI''. (SEGUE)

(RED/PAN/ADNKRONOS)