REFERENDUM: APPELLO SEGNI PER ''TAM TAM'' DEI CITTADINI (2)
REFERENDUM: APPELLO SEGNI PER ''TAM TAM'' DEI CITTADINI (2)

(adnkronos) - E' INFONDATA SECONDO SEGNI LA POSSIBILITA' DI CRISI DI GOVERNO O DI SCIOGLIMENTO ANTICIPATO DELLA LEGISLATURA IN CASO DI VITTORIA DEL 'SI', IPOTESI ADOMBRATA DAI SOCIALISTI. ''IL PSI HA MINACCIATO MOLTE VOLTE LA CRISI DI GOVERNO PER FERMARE LE RIFORME'', HA AFFERMATO INOLTRE L'ESPONENTE DEMOCRISTIANO, COMMENTANDO CHE ''EVIDENTEMENTE QUANDO NON SI HANNO ARGOMENTI, SI RICORRE ALLE MINACCE''. A GIUDIZIO DI SEGNI, ANCHE SE PREVALESSERO I 'SI', ''NON CI SARANNO NE' CRISI DI GOVERNO, NE' ELEZIONI ANTICIPATE''. ''LA LEGISLATURA -HA PROSEGUITO- ARRIVERA' A TERMINE PERCHE' IL PARLAMENTO DOVRA' AFFRONTARE IL PROBLEMA DELLA NUOVA LEGGE ELETTORALE''.

LA REALE PREOCCUPAZIONE DI SEGNI RESTA DUNQUE QUELLA DELL'ASTENSIONISMO, UN FENOMENO CHE POTREBBE ESSERE AGGRAVATO, A SUO GIUDIZIO, DAL ''SILENZIO RADIOTELEVISIVO'' E DAGLI INCITAMENTI AL ''NON VOTO'' DI ALCUNI LEADER POLITICI: ''SAREBBE COME SE UN PRETE INCITASSE I SUOI FEDELI A DISERTARE LA MESSA'' HA AFFERMATO SEGNI, CHE PROPRIO PER LA PRESENZA DI QUESTO FATTORE, NON HA VOLUTO SBILANCIARSI SUL RAGGIUNGIMENTO DEL QUORUM DEI VOTANTI.

MARIO SEGNI HA RISERVATO PAROLE MOLTO DURE ALLA LEGA LOMBARDA DI BOSSI: ''SE FACCIAMO LE RIFORME -HA DETTO- NON CI SARA' PIU' BISOGNO DELLE LEGHE. L'ASTENSIONISMO E' NEGLI INTERESSI DEI CAPI DI QUESTO MOVIMENTO, NON DELLA GENTE CHE LO VOTA. UNA RISPOSTA A CHI DICE DI ANDARE AL MARE, LA VOGLIO DARE: CHE CI RESTI''.

(COR/PAN/ADNKRONOS)