LEGHE: NE NASCE UN'ALTRA
LEGHE: NE NASCE UN'ALTRA

ROMA, 14 GIU. - (ADNKRONOS) - NONOSTANTE IL COLPO INFERTO AL ''FASCINO'' DELLE LEGHE DAL SUCCESSO DEL REFERENDUM, AL QUALE UMBERTO BOSSI AVEVA INVITATO A NON PARTECIPARE, LA GIA' CONSISTENTE SCHIERA DEI MOVIMENTI PIU' O MENO AUTONOMISTI SI ARRICCHISCE ANCORA. ULTIMA ARRIVATA LA ''LEGA ITALIANA'' CHE PRESENTERA' DOMANI A ROMA ''PROGRAMMA POLITICO E INIZIATIVE SOCIALI''.

MA PER DISTINGUERSI DALLE VARIE LEGHE REGIONALI, UN PO' DI ORIGINALITA' E' D'OBBLIGO. COSI' LA LEGA ITALIANA SOSTIENE DI ''SORGERE IN CONTRAPPOSIZIONE ALLA LORO VISIONE DISGREGATRICE'' E PER ''UNA CONCEZIONE ORGANICA E DEMOCRATICA DELLO STATO''. CON LINGUAGGIO QUASI RISORGIMENTALE, LA NUOVA FORMAZIONE SI PONE IL TRAGUARDO DELLA ''PACIFICAZIONE NAZIONALE, DELLA LIBERTA', DIGNITA', BENESSERE E UNITA' DEL POPOLO ITALIANO''.

COME PRIMO ATTO LA LEGA ITALIANA SI E' RIVOLTA AL CAPO DELLO STATO ''PER CRITICARE ASPRAMENTE IL DECRETO DI NOMINA DI ALCUNI SUPERPREFETTI FIRMATO DAL MINISTRO SCOTTI CHE DELEGITTIMA I PREFETTI DI CARRIERA E TUTTE LE FORZE DELL'ORDINE''.

TRA I LEADER DEL MOVIMENTO,L'EX SEN. DOMENICO PITTELLA, CHE, GIA' ESPULSO DALLA LEGA MERIDIONALE, EVIDENTEMENTE HA DECISO DI RIPROVARCI ''IN PROPRIO''.

(COR/zn/adnkronos)