JOYCE: FESTA A DUBLINO PER IL BLOOMSDAY
JOYCE: FESTA A DUBLINO PER IL BLOOMSDAY

DUBLINO, 17 GIU -(ADNKRONOS)- La Gente di Dublino'' ha fatto festa grande anche ieri nella capitale irlandese: ha mangiato rognone, suonato, cantato e ballato dovunque, nei pub, nei caffe', per le strade in onore del suo piu' grande scrittore James Joyce e della sua piu' celebre creatura, Leopold Bloom, il famoso protagonista dell' ''Ulisse''.

Le celebrazioni sono intitolate proprio a questo personaggio inventato e hanno luogo il 16 di giugno perche' le sue avventurose vicende, l'Odissea di questo Ulisse urbano attraverso la citta' si consumano appunto tutte nell'arco delle 24 ore del 16 giugno 1904.

''Dopo Natale, il Bloomsday e' la festa piu' importante dei dublinesi, anche piu' di san Patrizio, protettore dell' Irlanda'', ha commentato Redmond Dortan, proprietaro del bar Davy Byrne (che tra l'altro ha compiuto cento anni nel 1990) una delle mete preferite da Leopold (e da Joyce) nel suo peregrinare attraverso la citta'.

Fuori del suo locale, su Duke street, si e' riversata fin dal primo pomeriggio una folla di gente speranzosa di consumare per tre sterline e mezzo un bicchiere di vino di borgogna e un sandwich al gorgonzola, proprio come Bloom, che invece, 87 anni fa, sborso' soltanto sette pence. (segue)

(iac/BB/ADNKRONOS)