VULCANI: 200 MORTI, 100MILA FUGGONO (NUOVA SERIE) (2)
VULCANI: 200 MORTI, 100MILA FUGGONO (NUOVA SERIE) (2)

(adnkronos) - Un giornalista filippino ha descritto le immagini della ''grande fuga dal Pinatubo'', paragonandola ''alle scene dei film'' ambientati nella seconda guerra mondiale, ''quando i filippini fuggivano a decine di migliaia per sfuggire all'avanzata dei soldati giapponesi''.

Distante circa 100 chilometri dal vulcano, la capitale, cosi' come decine di villaggi, ha assunto ormai un aspetto lunare dopo due giorni di pioggia di cenere vulcanica, depositatasi a terra -hanno precisato le autorita' militari americane- per uno spessore oscillante fra 15 ed i 30 centimetri nella base di Subic Bay.

Distrutti, o meglio sepolti dalla cenere, migliaia di ettari coltivati a riso e zucchero e piantagioni di banane, per danni per ora impossibile da valutare con esattezza, se non con cifre solo indicative come ''almeno 140 milioni di dollari'', oltre 180 miliardi di lire''. Un bilancio che dovra' comprendere anche i danni del crollo di almeno dieci ponti nelle sole province di Zambala e Panpanga, dove interi villaggi sono tuttora isolati. Secondo la radio filippina, i soccorritori si trovano ora a fronteggiare anche la mancanza di cibo e benzina, sempre piu' scarse ed introvabili, nelle province disastrate di Zambales e Pampanga. (SEGUE).

(lar/gs/adnkronos)