CSM: COSSIGA ''CONGELA'' GALLONI (2)
CSM: COSSIGA ''CONGELA'' GALLONI (2)

(ADNKRONOS) - IN PRATICA COSSIGA HA DICHIARATO CHE AL MOMENTO, NONOSTANTE TUTTI I SUOI IMPEGNI, NON INTENDE FAR RITORNARE LO STATO DELLE COSE ALLA SITUAZIONE PRECEDENTE IL DISCORSO TENUTO DA GALLONI L'8 GIUGNO AL 21/ESIMO CONGRESSO DELL'ANM A VASTO.

COSSIGA PERO' SENTE ''IL DOVERE, CONTEMPORANEAMENTE, DI GARANTIRE LA PIENA FUNZIONALITA' DEL CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA, DEL SUO PLENUM E DELLA SUA SEZIONE DISCIPLINARE''.

L'UNICO MODO QUINDI DI RISOLVERE QUESTA SITUAZIONE ''PER IL PERIODO CHE VA DA OGGI ALLA PRIMA DECADE DI LUGLIO'', SECONDO IL CAPO DELLO STATO CONSISTE NEL TROVARE UNA SOLUZIONE. COSI', HA DETTO ''L'ESERCIZIO DIRETTO DELLA PRESIDENZA POTREBBE ESSERE LIMITATO AD UNA ESPRESSIONE SIMBOLICA, SUL PIANO TEMPORALE, PROGRAMMATO NATURALMENTE IN MODO DA NON CREARE DIFFICOLTA' AGLI ORGANI CHE DOVREI PRESIEDERE''. QUINDI IL CAPO DELLO STATO HA ADOTTATO LA SOLUZIONE DI SCRIVERE ''IN QUESTO SENSO DUE LETTERE, UNA AL CONSIGLIERE ONOREVOLE BRESSANI E L'ALTRA AL CONSIGLIERE COCCIA, CUI SPETTA LA PRESIDENZA, RISPETTIVAMENTE, DEL PLENUM DEL CONSIGLIO SUPERIORE E DELLA SUA SEZIONE DISCIPLINARE, IN CASO DI ASSENZA O IMPEDIMENTO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ED ANCHE DEL VICE PRESIDENTE DEL CONSIGLIO SUPERIORE''. (SEGUE)

(RED/PL/ADNKRONOS)