CSM: COSSIGA ''CONGELA'' GALLONI
CSM: COSSIGA ''CONGELA'' GALLONI

ROMA, 17 GIU. (ADNKRONOS) - AL TERMINE DEI LAVORI DELLA SEZIONE DISCIPLINARE DEL CSM IL CAPO DELLO STATO HA RESO NOTA RESA LA DECISIONE DI ''CONGELARE'' FINO ALLA ''PRIMA DECADE DI LUGLIO'' IL VICE PRESIDENTE DEL CSM GIOVANNI GALLONI FACENDOLO SOSTITUIRE DAL LAICO DC GIORGIO BRESSANI PER I LAVORI DEL PLENUM, DAL LAICO PCI FRANCO COCCIA PER I LAVORI DELLA SEZIONE DISCIPLINARE.

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA HA ''ESTERNATO'' QUESTA SUA DECISIONE ALLA STAMPA, TERMINATA LA SEDUTA ODIERNA DELLA SEZIONE DISCIPLINARE SPIEGANDOLA IN BASE AL SOPRAVVENIRE DI ''IMPEGNI PARLAMENTARI...POLITICI...PROTOCOLLARI...PERSONALI DI CARATTERE POLITICO''.

''CONCILIARE QUESTI IMPEGNI E CONCILIARE LA CONCILIAZIONE DI QUESTI IMPEGNI CON LA SOLUZIONE DELLA CRISI DELLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA -HA ESORDITO COSSIGA- E' COSA CHE MI APPARE NON FACILE; SENTO TUTTAVIA, CHE DEBBO PROVARCI''.

SECONDO IL CAPO DELLO STATO ''RIMANE FERMO CHE LA CRISI DELLA PRESIDENZA (DEL CSM, NDR) ESISTE E DEVE ESSERE RISOLTA, PARALLELAMENTE, SUL PIANO POLITICO ESTERNO E SUL PIANO POLITICO ISTITUZIONALE INTERNO; FINO AD ALLORA RIMANE FERMA L'ASSUNZIONE, ALMENO IN VIA DI PRINCIPIO, DEI POTERI PRESIDENZIALI DA PARTE DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA''. (SEGUE)

(RED/PL/ADNKRONOS)