PSI-PDS: RIPRENDE IL DIALOGO?
PSI-PDS: RIPRENDE IL DIALOGO?

ROMA, 17 GIU. (ADNKRONOS) - ALLE SPALLE DI PDS E SOCIALISTI CI SONO SETTIMANE DI DURA POLEMICA ELETTORALE, MA NEI PROSSIMI GIORNI LE TENSIONI POTREBBERO LASCIARE IL POSTO AD UNA ATMOSFERA PIU' DISTESA. A QUESTO PROPOSITO ASSUMONO UNA RILEVANZA NOTEVOLE I PROSSIMI APPUNTAMENTI DEI DUE PARTITI: IL CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PSI E IL CONSIGLIO NAZIONALE DEL PDS. A VIA DEL CORSO, A QUANTO SI APPRENDE, SI STA VALUTANDO LA POSSIBILITA' DI PROPORRE AL PDS UN PATTO FEDERATIVO, GIA' PRIMA DELLE ELEZIONI POLITICHE. IL PATTO SAREBBE SOLO UN PRIMO PASSO, VERSO UN RAPPORTO, DA COSTRUIRE SUCCESSIVAMENTE, CON LE ALTRE FORZE PROGRESSISTE E RIFORMISTE.

PRIMA DI LANCIARE QUESTA PROPOSTA PERO' IL PSI VUOLE CHE IL PDS CHIARISCA MEGLIO LE PROPRIE PROPOSTE POLITICHE RINUNCIANDO DEFINITIVAMENTE A QUALSIASI IPOTESI CONSOCIATIVA A DANNO DEI SOCIALISTI. A QUESTO SCOPO E' IN CORSO UNA SOTTERRANEA ATTIVITA' DIPLOMATICA. UN SEGNALE IMPORTANTE POTREBBE VENIRE DOMANI DAL COORDINAMENTO POLITICO DEL PDS, CHE DOVREBBE TRA L'ALTRO CONVOCARE IL CN. LA RIUNIONE DEL PARLAMENTINO DELLA QUERCIA ERA PREVISTA PER LUNEDI' PROSSIMO E L'UFFICIO STAMPA AVEVA GIA' ANNUNCIATO SABATO SCORSO LA DATA CON UN COMUNICATO. MA OGGI OCCHETTO HA DETTO AI GIORNALISTI CHE LA CONVOCAZIONE NON E' STATA ANCORA STABILITA E CHE POTREBBE ANCHE SLITTARE A DOPO IL CONGRESSO DI BARI.

(MEL-SAT/PL/ADNKRONOS)