CONGRESSO PSI: AMATO FA PACE CON I GIORNALISTI
CONGRESSO PSI: AMATO FA PACE CON I GIORNALISTI

BARI, 27 GIU. (ADNKRONOS) - SUL PALCO DELLA PRESIDENZA DEL 46/MO CONGRESSO DEL PSI, GIULIANO AMATO FA PACE CON I GIORNALISTI ''UNDER 60'' . ALL'UNIVERSITA DI SIENA, TRE GIORNI FA, INFATTI, SECONDO I RESOCONTI DEI QUOTIDIANI, IL VICE SEGRETARIO SOCIALISTA AVEVA LAMENTATO L'IGNORANZA DEI GIOVANI CRONISTI, RIMPIANGENDO LA PREPARAZIONE E LA CULTURA DEI ''VECCHI LEONI'' DEL MESTIERE. QUESTA MATTINA, PERO', AMATO, ACCERCHIATO DA UN GRUPPO DI GIORNALISTI TUTTI RIGOROSAMENTE SOTTO I 35, HA PRECISATO IL SENSO DELLE SUE AFFERMAZIONI.

''VOI MI CONOSCETE -HA SPIEGATO- IO AMO LE SFUMATURE, NON SONO PER IL BIANCO O PER IL NERO. PERCIO' POTETE CREDERMI QUANDO DICO CHE NON HO PRONUNCIATO QUELLE FRASI NEL MODO IN CUI SONO STATE POI RIPORTATE. NON HO CERTO ACCUSATO I GIORNALISTI GIOVANI, ANZI. HO CRITICATO CHI 'UTILIZZA' CRONISTI ANCORA INESPERTI E SENZA UN'ADEGUATA PREPARAZIONE. QUINDI, IL MIO RILIEVO NON ERA RIVOLTO AI GIORNALISTI MA A CHI DECIDE QUALI DEBBANO ESSERE I LORO COMPITI''.

AMATO HA QUINDI INVITATO I GIORNALISTI PRESENTI AD OCCUPARSI DI QUESTO PROBLEMA DAL PUNTO DI VISTA SINDACALE. ''DEL RESTO -HA AGGIUNTO RIDENDO- MARX HA DETTO TANTE COSE SBAGLIATE, MA ANCHE UNA GIUSTA: CONVIENE, A CHI DETIENE IL POTERE, AVERE DEGLI INTERLOCUTORI IGNORANTI. E' PIU' FACILE, INFATTI, AVERE UN RAPPORTO DI FORZA E STRUMENTALIZZARE CHI HA UNA CULTURA INSUFFICIENTE''.

(MEL/ZN/ADNKRONOS)