CONGRESSO PSI: RELAZIONE CRAXI - COSSIGA
CONGRESSO PSI: RELAZIONE CRAXI - COSSIGA

BARI, 27 GIU.- (ADNKRONOS)- ''UN FORTE IMPULSO AL RINNOVAMENTO DELLE ISTITUZIONI REPUBBLICANE''. QUESTO IL SINTETICO GIUDIZIO CHE IL SEGRETARIO DEL PSI CRAXI HA DATO DEL MESSAGGIO INVIATO IERI DAL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ALLE CAMERE. UN GIUDIZIO CHE SI TROVA A PAGINA CINQUE DELLA RELAZIONE CON LA QUALE IL SEGRETARIO SOCIALISTA APRIRA', NEL POMERIGGIO, I LAVORI DEL 46ESIMO CONGRESSO DEL PARTITO. IL TESTO -CINQUANTA CARTELLE DATTILOSCRITTE- DOPO I SALUTI DI PRAMMATICA AI CONGRESSISTI E L'OMAGGIO ALLA TRADIZIONE SOCIALISTA PUGLIESE, ENTRA NEL VIVO DELLA PARTE PIU' STRETTAMENTE POLITICA PROPRIO CON LA PARTE DEDICATA AL CAPO DELLO STATO.

RINGRAZIANDO COSSIGA PER IL MESSAGGIO INVIATO AL CONGRESSO (INVIATO E NON ''PORTATO DIRETTAMENTE'', AL CONTRARIO DI QUANTO ERA STATO IPOTIZZATO DA QUALCUNO), CRAXI RICORDA L'INTERVENTO DEL CAPO DELLO STATO NEL MOMENTO IN CUI ''L'IMBARBARIMENTO FAZIOSO DELLA POLEMICA POLITICA TENDEVA AD ESPRIMERE IL PEGGIO DEL PEGGIO CONTRO DI NOI''. ''EGLI -SOTTOLINEA CRAXI- HA VOLUTO RICORDARE CHI NOI SIAMO E DA DOVE VENIAMO''. IL SEGRETARIO SOCIALISTA, NELLA RELAZIONE, PARLA ANCHE DELLE ''SITUAZIONI DI TENSIONE E DI DIFFICOLTA''' CHE IN QUESTI MESI ''SI ERANO CREATE ATTORNO AL QUIRINALE''. NOI -AFFERMA CRAXI- ABBIAMO PRESO LE POSIZIONI CHE ERA NOSTRO DOVERE PRENDERE'', MANTENENDO LE DISTANZE ''VERSO POLEMICHE RISPETTO ALLE QUALI CI SENTIVAMO ESTRANEI'' E SOTTOLINEANDO ''IL VIGORE E IL RIGORE'' DI RICHIAMI CHE ''SI PROPONEVANO DI ESALTARE SINO IN FONDO IL VALORE DEI PRINCIPI DELLA COSTITUZIONE E DELLA DEMOCRAZIA''. (SEGUE)

(RED/ZN/ADNKRONOS)