MESSAGGIO COSSIGA: LA MALFA E ALTISSIMO
MESSAGGIO COSSIGA: LA MALFA E ALTISSIMO

BARI, 27 GIU. (ADNKRONOS) - LA CONTROFIRMA DEL GUARDASIGILLI MARTELLI AL MESSAGGIO ALLE CAMERE DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA FRANCESCO COSSIGA CONTINUA A ''TENERE BANCO'' NEL MONDO POLITICO, PRESENTE AL GRAN COMPLETO A BARI PER L'APERTURA DEL CONGRESSO DEL PSI.

''LA CONTROFIRMA DEL GUARDASIGILLI AL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA E' CORRETTA, ANCHE ALLA LUCE DEI PRECEDENTI CHE SONO ANDATO A CONTROLLARE'', HA DETTO IL SEGRETARIO DEL PLI RENATO ALTISSIMO. ''CHE POI, AL DI LA' DELL'ATTO FORMALE, VI SIA UNO SCONTRO TRA LE OPINIONI DEL CAPO DELLO STATO, CHE NOI CONDIVIDIAMO, E QUELLE DI ALCUNI PARTITI NON E' UNA NOVITA' ''.

POLEMICO IL SEGRETARIO DEL PRI GIORGIO LA MALFA, CHE RITIENE CHE ''IL MESSAGGIO DI COSSIGA APRA UN PROBLEMA POLITICO MOLTO GRAVE, UN PROBLEMA CHE SENTE ANCHE CRAXI, A GIUDICARE DA QUANTO AFFERMA IN UN PASSAGGIO DELLA SUA RELAZIONE''.

''OLTRE A QUESTO -HA PROSEGUITO LA MALFA- C'E' UN EVIDENTE PROBLEMA DI RAPPORTI TRA GOVERNO E CAPO DELLO STATO LEGATO ALLA CONTROFIRMA. CHE IL MESSAGGIO SIA STATO SOTTOSCRITTO DA MARTELLI E NON DA ANDREOTTI, NON E' UN FATTO TECNICO. VORREMMO SAPERE SE NELL'ESECUTIVO C'E' CHI CONDIVIDE E CHI NO LE RISERVE POLITICHE DI ANDREOTTI SUL MESSAGGIO. IL PROBLEMA E' MOLTO SERIO E NON PUO' ESSERE MINIMIZZATO COME FA LA DC''.

(COR/RDA/ADNKRONOS)