MESSAGGIO COSSIGA: ''LA VOCE REPUBBLICANA''
MESSAGGIO COSSIGA: ''LA VOCE REPUBBLICANA''

ROMA, 27 GIU. (ADNKRONOS) - SULLA VICENDA DELLA MANCATA CONTROFIRMA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO GIULIO ANDREOTTI DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ALLE CAMERE TORNANO AD OCCUPARSI OGGI I REPUBBLICANI CON UN FONDO DEL QUOTIDIANO DEL PRI.

SECONDO I REPUBBLICANI LA MANCATA CONTROFIRMA ''NON PUO' ESSERE INTERPRETATA SE NON COME CONSEGUENZA DI UN DISSENSO INTORNO O AL MERITO O ALL'OPPORTUNITA' STESSA DEL MESSAGGIO. E DA QUESTO NON POSSONO CHE DISCENDERE CONSEGUENZE POLITICHE ED ISTITUZIONALI BEN PRECISE, PERCHE' A RISULTARE VULNERATO E' IL RAPPORTO STESSO TRA IL GOVERNO E IL CAPO DELLO STATO''.

A GIUDIZIO DEL PRI IL PROBLEMA ''E' SERIO'' SIA SOTTO IL PROFILO ISTITUZIONALE CHE SOTTO QUELLO POLITICO, E' ANCHE SE GLI ESPONENTI E LE FORZE POLITICHE DELLA MAGGIORANZA E DEL GOVERNO HANNO CERCATO DI ''SMINUIRE'' LA VICENDA, QUESTO TENTATIVO ''E' DESTINATO A NON REGGERE''. (SEGUE)

(RED/GS/ADNKRONOS)