MESSAGGIO COSSIGA: RAUTI
MESSAGGIO COSSIGA: RAUTI

ROMA, 27 GIU. (ADNKRONOS) - NEL MESSAGGIO DI COSSIGA CI SONO ''INDICAZIONI DI FONDO DIFFICILMENTE CONTESTABILI SE SI VUOLE AVVIARE UN CONCRETO E CORRETTO PROCESSO DI RIFORMA ISTITUZIONALE''. E' QUANTO AFFERMA IL SEGRETARIO MISSINO PINO RAUTI IN UNA LUNGA DICHIARAZIONE DIFFUSA DALL'UFFICIO STAMPA. RAUTI CONDIVIDE L'INVITO DI COSSIGA A FAR TORNARE I PARTITI ''NEL LORO ALVEO ISTITUZIONALE'' E CONDIVIDE ANCHE LA PROPOSTA DI UN ''NUOVO PATTO NAZIONALE DA PORRE A FONDAMENTO DELLE RINNOVATE ISTITUZIONI''.

IL SEGRETARIO DEL MSI-DN A QUESTO PROPOSITO RICORDA CHE IL CAPO DELLO STATO SOTTOLINEA CHE QUESTO PATTO ''DEVE NASCERE DAL CONCORSO, IL PIU' AMPIO POSSIBILE DELLE FORZE POLITICHE, SOCIALI, CULTURALI, RELIGIOSE, ECONOMICHE DA OGNI PARTE D'ITALIA''. IL PRESIDENTE, AFFERMA ANCORA RAUTI ''GIUDICA SUPERATE DAGLI AVVENIMENTI STORICI, INTERNAZIONALI ED INTERNI, LE CONDIZIONI CHE PORTARONO ALLA COSTITUZIONE DEL '48. QUELLA CARTA NACQUE DA UNA SITUAZIONE DI EQUILIBRIO TRA MAGGIORANZA ED OPPOSIZIONE CHE DOVEVA GARANTIRE, AL CONTEMPO, LA 'CONVENTIO AD ESCLUDENDUM'' E LA 'CONVENTIO AD ASSOCIANDUM' TRA DC E PCI CHE VENIVANO COSI' A LEGITTIMARSI NEI RISPETTIVI RUOLI''. (SEGUE)

(SAT/BB/ADNKRONOS)