CONFINDUSTRIA: RISPUNTA ROMITI (2)
CONFINDUSTRIA: RISPUNTA ROMITI (2)

(adnkronos) - Sconfitti all'epoca da Pininfarina, quest'anno i piccoli industriali sono tornati alla carica, riscuotendo un vasto seguito anche tra i ''grandi''.

Del tutto inutile e' stato il tentativo di distogliere la loro attenzione da romiti buttando nell'arena dei candidati il nome dell'outsider Gianfranco Nocivelli: metalmeccanico, bresciano ma con una proiezione internazionale, laico ma con rapporti ''civili'' con la dc, una filosofia identica a quella di romiti, il leader della sangiorgio elettrodomestici aveva proprio tutto per fungere da convincente ''controfigura'' dell'amministratore delegato della fiat, che non a caso e' uno dei suoi principali sponsor. ma evidentemente non e' bastato a convincere la base.

Come Nocivelli, sembra tramontato anche il nome prestigioso di Pietro Marzotto, che qualcuno giudicherebbe ''eccessivamente autonomo''. E anche Luigi Abete avrebbe visto calare un poco le sue chances: contro di lui, giocherebbe una troppo decisa coloritura politica (e' uno dei pochi democristiani doc di viale Astronomia).

Da escludere anche il nome di Giammarco Moratti, reo di essere un ''petroliere'' e non un metalmeccanico, come per tradizione sono i presidenti della Confindustria. Resterebbero, a contrastare Romiti sulla via di Roma, soltanto Giampiero Pesenti, gradito alla Fiat ma a quanto pare recalcitrante ad abbandonare i suoi affari, e Enzo Presutti, presidente dell'Assolombarda e attuale socio di Raul Gardini. E, a proposito di Gardini, sembra che proprio il piu' 'ribelle' tra gli imprenditori stia cercando la strada per rientrare nella Confindustria, abbandonata polemicamente due anni fa.

(nnz/gs/adnkronos)