COSSIGA: LETTERA OCCHETTO A ''INDIPENDENTE''
COSSIGA: LETTERA OCCHETTO A ''INDIPENDENTE''

Roma, 23 Gen. (Adnkronos) - Con una lunga lettera che verra' pubblicata domani dall'Indipendente, il segretario del Pds, Achille Occhetto, risponde alla lettera aperta che Arrigo Levi gli aveva indirizzato dalle pagine dello stesso giornale, nella quale si chiedeva ad Occhetto un ripensamento sull'iniziativa di Impeachment contro il capo dello stato.

Il segretario scrive tra l'altro: ''non e' in alcun modo ascrivibile a nostra responsabilita' il flusso di esternazioni di cui siamo stati testimoni o destinatari. La stessa lettera con la quale Francesco Cossiga afferma di congedarsi dalla Dc e la manovra intrapresa intorno ad essa, sovrappongono all'agenda di un Paese gia' profondamente travagliato, il problema del conflitto o della rissa fra il partito di maggioranza e il capo dello stato''.

Occhetto prosegue chiedendosi se non ci si trovi di gia' davanti ad un mutamento della forma di governo e conclude: ''la nostra iniziativa, non solo e' legittima, ma necessaria al fine di riportare nei binari costituzionali un conflitto che ne e' largamente fuoriuscito''. Il segretario del Pds chiede poi a Cossiga che ''rientri nei limiti della costituzione senza chiedere contropartite''.

Achille Occhetto conclude rivolgendosi ad Arrigo Levi: ''comprendo il senso della sua proposta per la quale lei valuta addirittura che il Pds potrebbe trarre qualche vantaggio in termini di consensi, ma non e' certo questo che ci ha spinto, bensi' un piu' alto criterio di responsabilita' politico-istituzionale''.

(Red/Pat/Adnkronos)