ELEZIONI: PER COSSIGA C'E' UN ''CLIMA ESAGITATO''
ELEZIONI: PER COSSIGA C'E' UN ''CLIMA ESAGITATO''

Gorizia, 7 feb. - (adnkronos) - il clima politico in vista delle elezioni e', secondo il presidente della repubblica cossiga, ''esagitato''. ad affermarlo e' lo stesso cossiga in una intervista al tg1 nella quale il presidente spiega tra l'altro perche' ha cambiato il programma del suo viaggio in friuli ''cancellando'' la visita a porzus.

''per il clima esagitato che si e' creato elettoralmente nel paese, con l'on. occhetto ed alcuni dirigenti del pds all'attacco senza che io possa difendermi, senza che debba costringere sempre l'on. craxi e qualche altro amico a scendere in mia difesa (non difeso da altri che mi avrebbero dovuto difendere) ho pensato -afferma cossiga- che sarebbe stato ingiusto gravare episodi cosi' significativi e cerimonie cosi' importanti dall'ipoteca delle accuse certe da parte dell'on. occhetto e di alcuni dirigenti del pds che io strumentalizzassi i morti, che io rivangassi i fatti del passato e avrebbero detto che il massacro dei partigiani della osoppo, fra cui il fratello di pasolini, non e' storicamente inquadrato in modo corretto''.

''ed anche per i morti in russia non storicamente inquadrati in modo corretto, mi avrebbero accusato -aggiunge cossiga- di speculare sui fatti, mi avrebbero accusato anche di indebite interferenze nella campagna elettorale''.

cossiga aggiunge di non voler dare ad occhetto ''facili argomenti elettorali per fare questa campagna elettorale di concorrenza sfrenata e tremebonda nei confronti di rifondazione comunista'' e di non voler esporre il presidente del consiglio ''ad ulteriori attacchi da parte dell'on. occhetto e di alcuni dirigenti del pds di avere mancato all'impegno preso in parlamento di garantire il silenzio del capo dello stato''.

(fer/ZN/adnkronos)