OBIEZIONE DI COSCIENZA: DI ROBILANT
OBIEZIONE DI COSCIENZA: DI ROBILANT

Roma, 10 feb. (adnkronos) - Filippo di Robilant amministratore del Comitato promotore di Telethon, la nota iniziativa di raccolta di fondi per la distrofia muscolare, in un articolo per la ''Voce Repubblicana'' critica la mancata promulgazione della legge sull'obiezione di coscienza.

''Chi si occupa di problemi sociali a tempo pieno -rileva di Robilant- sa bene che un obiettore di coscienza opportunamente pilotato da una valida associazione del volontariato puo' coprire gravi lacune create dallo Stato. Centinaia di migliaia di famiglie italiane aspettavano da anni questa legge non promulgata, affinche' la loro esistenza potesse essere alleviata dall'assistenza di obiettori che avrebbero svolto servizio civile''.

''Chi ha stabilito -conclude di Robilant- che l'obiezione di coscienza si riduce ad una scappatoia al servizio militare, e che assistere un disabile od un anziano sia una lezione di vita inferiore a quanto si esperimenta in caserma, si e' fatto carico di una decisione della quale sono svaniti i risvolti pratici e morali''.

(com/gs/adnkronos)