TOGLIATTI: BOTTA E RISPOSTA (3)
TOGLIATTI: BOTTA E RISPOSTA (3)

(Adnkronos) - SEMPRE SU L' ''UNITA''' All'on. Ugo Intini risponde Massimo Salvadori.

''Intini tocca vari importanti problemi. Egli invoca chiarezza in nome di un dovere non solo politico ma anche umano. E rifiuta ogni accusa secondo cui parlare oggi dello stalinismo di Togliatti abbia a che fare con strumentalizzazioni elettorali''.

''L'invito alla chiarezza in una situazione cosi' tesa -osserva salvadori- e' benvenuto. Proprio in nome di questa chiarezza, non posso non osservare preliminarmente che il modo in cui Intini richiama la posizione espresa da me, 'candidato del Pds' su Togliatti in un articolo su questo giornale e' tale da far pensare che le nostre posizioni sono coincidenti''.

''per salvadori Intini ha ragione di ''denunciare le colpe staliniane di Togliatti e quelle menzogne sull'Urss e su Stalin che hanno fatto tante vittime politiche. Ma viene da porre un interrogativo possibile che egli non sappia che a spargere quelle menzogne non fu solo Togliatti?''.

''massimo salvadori ricorda ad intini un passo ''del biografo socialista di Nenni, Giuseppe Tamburrano. Il quale nell'opera dedicata al leader socialista, ricorda che nel 1952, di fronte all'ondata dei processi nell'Europa dell'Est, Nenni, che pure 'conosceva perfettametne la tecnica' di quegli stessi processi per aver scritto 'saggi lucidissimi a proposito dei processi di Mosca', 'questa volta tace'''. (segue)

(Gug/zn/Adnkronos)