FISCO: ANDREATTA, UN ''BUCO'' ANNUNCIATO
FISCO: ANDREATTA, UN ''BUCO'' ANNUNCIATO

Roma 18 feb. - (adnkronos) - un buco ''annunciato''. cosi' il presidente della commissione finanze del senato, nino andreatta, giudica l'insuccesso da 6.000 miliardi delle entrate tributarie per il '91. Una falla del tutto prevedibile che ha colto di sorpresa solo il governo. ''le previsioni degli istituti economici - ha spiegato all'adnkronos - hanno sempre indicato che le entrate non avrebbero potuto raggiungere i fantasmagorici saggi di crescita che erano stati sventolati''.

E di previsione in previsione, anche la prossima manovra di aggiustamento potrebbe assumere connotati ben piu' pesanti di quelli fino ad oggi tratteggiati. Anzi, per andreatta, con un fabbisogno che corre quest'anno verso i 160-170.000 miliardi, ''un intervento di riequilibrio di 22.000 miliardi e' davvero l'ordine di grandezza minimo, non gia' per rispettare gli obiettivi fissati a settembre, ma per riuscire almeno ad ottenere un lieve miglioramento rispetto allo scorso anno''.

''entro il 97 d'altra parte - ha continuato - dovremo ridurre il fabbisogno di almeno 80.000-100.000 miliardi. Sarebbe percio' opportuno che gia' da quest'anno iniziassimo ad abbattere almeno un quarto, un quinto della somma. Occorre fare un pezzo di strada il piu' rapidamente possibile. Piu' velocemente faremo, meno interssi ci saranno da ridurre successivamente''.

Ma per agevolare la marcia forzata verso un risanamento reso piu' urgente dall'appuntamento europeo, occorre anche, per andreatta, che il governo resti padrone del campo di tutti gli interventi finanziari da attuare. Un potere a 360 gradi da esercitarsi tramite delega, tanto piu' necessario quanto piu' il parlamento dovra' concentrarsi, nella prossima legislatura, sulle attese riforme istituzionali. (segue)

(tes/bb/adnkronos)