HOLDING VENETA: SEGRE 'SI DEVE FARE E PRESTO'
HOLDING VENETA: SEGRE 'SI DEVE FARE E PRESTO'

VENEZIA, 18 FEB, ADNKRONOS, 'LA HOLDING TRA LE CASSE DI RISPARMIO DEL VENETO SI DEVE FARE E PRESTO PERCHE' CE LO IMPONGONO LE SCADENZE ISTITUZIONALI, LE OPPORTUNITA' POLITICHE E LE NECESSITA' DEGLI IMPRENDITORI'.

A RILANCIARE IL PROGETTO E' IL PRESIDENTE DELLA CASSA DI RISPARMIO DI VENEZIA, GIULIANO SEGRE CHE ALL'ADNKRONOS SOTTOLINEA DI ESSERE SEMPRE PIU' CONVINTO CHE IL PROGETTO GIUSTO SIA QUELLO PRESENTATO DAL PRESIDENTE DELLA CASSA DI RISPARMIO DI VERONA, ALBERTO PAVESI DI CONFERIMENTO DEL 100 PER CENTO DEL CAPITALE DELLE 4 CASSE (APPUNTO VERONA, VENEZIA, PADOVA E TREVISO) ED ALTERNATIVO A QUELLO PRESENTATO DA DE POLI, (CON UN CONFERIMENTO DEL 49 P.C. E CON POSSIBILITA' DI RECESSO: ''IL PROGETTO DEVE ESSERE REALIZZATO IN MANIERA COMPIUTA. IO SONO FAVOREVOLE AL PROGETTO DI PAVESI, SE SI CREDE ALL'AGGREGAZIONE BISOGNA FARLA CREANDO UN GOVERNO CENTRALIZZATO DELLA CASSE, ALTRIMENTI PERDIAMO TEMPO E DENARO''.

MA SEGRE VA OLTRE: 'MENTRE NOI STIAMO FERMI, CARIPLO E IL POLO ROMANO SI STANNO COMPRANDO TUTTE LE ALTRE CASSE MINORI, PER QUESTO SECONDO ME BISOGNA MUOVERSI E SOPRATTUTTO GUARDARE OLTRE IL NOSTRO PICCOLO ORTICELLO VENETO, ALLE TRE VENEZIE, ALL'EMILIA ROMAGNA E OLTRE''. (SEGUE)

(DAC/BB/ADNKRONOS)