ALGERIA: ANDREOTTI SU INTEGRALISMO
ALGERIA: ANDREOTTI SU INTEGRALISMO

MILANO, 18 FEB. -(ADNKRONOS)- L'INTEGRALISMO RELIGIOSO STA DIVENTANDO IL SOLO CEMENTO SOCIALE IN ALGERIA, GESTITO DA UNA RELIGIONE-PARTITO DI ENORME FORZA. AD AFFERMARLO E' IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO, GIULIO ANDREOTTI, CHE CALDEGGIA L'INTERVENTO ECONOMICO SULLE RIVE ORIENTALI DEL MEDITERRANEO, ANCHE PER PREVENIRE ONDATE MIGRATORIE VERSO OCCIDENTE.

''IN ALGERIA, DOVE IL 70 PER CENTO DELLA POPOLAZIONE HA MENO DI TRENT'ANNI, L'AFFRANCAMENTO DAL COLONIALISMO DELLA FRANCIA ORMAI NON DICE NIENTE, E' UNA COSA CHE GLI HANNO RACCONTATO, MA NON E' PIU' UN COAGULO POSSIBILE'', HA AFFERMATO ANDREOTTI, INTERVENENDO IERI SERA AD UN INCONTRO DELL'ASSOCIAZIONE ITALIANA DELLA PRODUZIONE (AIP) DEDICATO ALLA 'CENTESIMUS ANNUS'.

''ORA IL COAGULO POSSIBILE E' QUELLO CHE IO NON VOGLIO DISCUTERE SIA ANCHE RELIGIOSO MA, MI HA DETTO UN GIORNO UN TUNISINO - HA PROSEGUITO ANDREOTTI - QUANDO QUESTA RELIGIONE DIVENTA PARTITO HA DELLE CHANCHE CHE GLI ALTRI NON HANNO, CON CINQUE RIUNIONI AL GIORNO, LE CINQUE PREGHIERE DEI MUSULMANI, E IL VENERDI', UNA VOLTA ALLA SETTIMANA, IL CONGRESSO DEL PARTITO ATTORNO ALLA MOSCHEA. QUINDI HANNO UNA POSSIBILITA' DI SOMMOVIMENTO CHE E' TERRIBILE''. (SEGUE)

(CAR/LR/ADNKRONOS)