ISLAM: PAKISTAN ALLE SOGLIE DELL'INTEGRALISMO
ISLAM: PAKISTAN ALLE SOGLIE DELL'INTEGRALISMO

Islamabad, 18 feb. (ADNKRONOS)- Il Pakistan alle soglie dell'integralismo. Dopo Teheran, Algeri e Khartoum, ora anche Islamabad rischia di finire sotto l'influenza del fondamentalismo islamico, eventualita' che non ha mancato di destare preoccupazione negli ambienti militari e nelle ''intelligence communities'' dell'Occidente, che sembra aver trovato nell'Islam il nemico scomparso con l'estinzione del comunismo e dell'Unione Sovietica. Con i suoi 115 milioni di abitanti, il Pakistan, ''Paese dei Puri'', e' la piu' popolosa nazione islamica del pianeta.

Ad iniziO mese, la Sala degli Specchi dell' ''Islamabad Hotel'' ha ospitato per conto del governo pakistano un congresso di integralisti cui hanno preso parte rappresentanti della Repubblica Islamica iraniana, l' ''Hezb-i-Islami'' del leader dei mujahidin afghani Gulbadin Hekmatyar, i Fratelli Musulmani egiziani, l' ''Hezbollah'' libanese, l' ''Hezbul Mujahidin'' del Kashmir, il Fronte Islamico di Salvezza algerino, il Fronte Nazionale Islamico sudanese ed i fondamentalisti locali del ''Jamaat-e-Islami'', piccolo ma agguerrito membro della coalizione di governo pakistana.

La prova della verita' per il Pakistan - paese natale di Abdul Adaal Maudoudi, fondatore nel 1941 del ''Jamaat-e-Islami'' ed ideatore della teoria della ''Hakimya'' (''governo di coloro che operano per Dio'') - e' attesa per le prossime settimane. (segue)

(lun/PE/ADNKRONOS)