M.O.: PALESTINESI RITARDANO ARRIVO A WASHINGTON (NUOVO)
M.O.: PALESTINESI RITARDANO ARRIVO A WASHINGTON (NUOVO)

Gerusalemme, 18 feb. (adnkronos/dpa)- La delegazione palestinese ai colloqui di pace per il Medio Oriente ha rimandato per il momento il suo arrivo a Washington - dove lunedi' prossimo e' in calendario il terzo round dei negoziati bilaterali arabo-israeliani- per protestare contro l'arresto di due delegati da parte delle autorita' israeliane. Si tratta dei 32enni Jamal Shubaki e Mohammad Hurani, entrambi accusati di appartenere al ''Fronte Democratico per la Liberazione della Palestina''. La decisione e' stata annunciata a Gerusalemme Est dal portavoce della delegazione palestinese, signora Hanan Ashrawi. Il piano di viaggio della delegazione palestinese prevedeva una tappa di tre giorni ad Amman fino a sabato prossimo prima della partenza per la capitale statunitense.

Intanto, il rappresentante ''ufficioso'' dell'Olp a Gerusalemme Est, Faisal al-Husseini, recatosi stamane ad Amman in Giordania per discutere la linea della delegazione giordanopalestinese ai negoziati di pace, ha chiesto l'immediata liberazione dei due delegati palestinesi accusando Israele di ''perseguire l'escalation di tensione con l'obiettivo di rendere impossibile il proseguimento del processo di pace''.

(lar/BB/ADNKRONOS)