USA: ALTRO ATROCE DELITTO RITUALE
USA: ALTRO ATROCE DELITTO RITUALE

NEW YORK, 18 feb - (adnkronos) - Non si e' ancora spenta l'eco del processo contro Jeffrey Dahmer, condannato a 15 ergastoli per aver abusato di 15 giovani omosessuali di colore, torturandoli assassinandoLi e perfino mangiandone parti del corpo, e l'America e' chiamata di forza a ricordarsi di un altro atroce delitto rituale. La notizia e' riesplosa con la comunicazione dell'arresto, da parte della polizia di New York in Pennsylvania, dopo una caccia di due anni e mezzo, di un uomo appartenente ad una setta satanica ritenuta responsabile dell'assassinio di Monika Beerle, una giovane ballerina assassinata, fatta a pezzi e data in pasto a ''gente bisognosa''.

L'arrestato, Randy Eastherday, e' accusato di far parte della banda di Daniel Rakowitz, noto come ''il macellaio di Tompkins Square Park responsabile dell'assassinio di Monika e dello smembramento del corpo. La parte piu' agghiacciante del delitto venne dopo: i membri della setta di Rakowitz una volta smembrato il corpo della povera Monika lo cucinarono e CON ESSO cibarono gente bisognosa come parte di un rituale, una sorta di eucaristia satanica. Rakowitz, 31 anni, spacciatore di marijuana al Greenwich Village, che girava con un gallo vivo (del rituale vodoo), citava a memoria ''Mein Kampf'' di Hitler, ammise il delitto con una confessione videoregistrata subito dopo i fatti, nell'agosto del 1989, ma poi ritratto' e fu infine dichiarato non colpevole per insanita' mentale. Ma la polizia di New York, decisa a far pagare i membri di quell'agghiacciante setta col nome di ''Chiesa delle fantasie realizzate'' , ha dato la caccia agli altri membri ed e' convinta che Eastherday abbia partecipato materialmente al delitto, alternandosi con Rakowitz nel martoriare il corpo della vittima.

(cab/ZN/ADNKRONOS)