VULCANO: TAAL, E' FUGA
VULCANO: TAAL, E' FUGA

Manila, 18 feb. (adnkronos/dpa) - Le autorita' filippine hanno raccomandato l'immediata evacuazione dell'isola del vulcano di Taal, uno dei venti crateri ancora attivi nel paese, CHE negli ultimi giorni ha manifestato gli inequivocabili segni che precedono un'eruzione. I ricercatori dell'istituto di Volcanologia e sismologia delle Filippine hanno rilevato oggi undici scosse, meno delle 20 registrate ieri ma pur sempre ''il segno di un'IMminente eruzione''.

Quasi il 60 per cento dei 4000 abitanti delle isole si sono gia' trasferiti nei sette campi profughi messi a disposizione dal governo ma le autorita' sono in allarme per tutte quelle persone che non vogliono abbandonare le fattorie e il bestiame incustoditi. Il vulcano Taal ha 47 crateri, il maggiore dei quali ha un diametro di 1,9 metri, e si trova al centro di un lago formatosi in seguito ad un'eruzione centinaia di anni fa.

''Il magma e' molto vicino alla superficie - spiega il portavoce dell'istituto di Volcanologia, la signora Leyo Bautista - l'eruzione potra' verificarsi nelle prossime settimane, piu' che nei prossimi giorni''. A rafforzare l'ipotesi dell'eruzione l'aumento di temperatura delle acque del lago passatA da 29 gradi ai 45 attuali.

(red/PE/ADNKRONOS)